Le lavastoviglie da incasso sono degli elettrodomestici che si mimetizzano nell'arredo della cucina, perché possono essere – appunto – incassate all'interno di spazi predefiniti. È dotata di uno sportello non rifinito, non particolarmente piacevole alla vista, al quale si aggancia un pannello che si abbini al il resto della cucina componibile. Esistono sia i modelli a semi-incasso, sia i modelli a scomparsa totale; molte lavastoviglie sono inoltre pannellabili, consentono cioè di aggiungere un pannello anteriore nello stesso design della cucina.  La scelta per quanto riguarda le dimensioni è molto semplice: esistono solo di due tipologie, da 60 cm – le lavastoviglie standard – e da 45 cm – i cosidetti modelli slim.

La lavatrice da incasso consente di risparmiare spazio, perché può essere collocata in uno spazio predefinito della cucina; inoltre, se pannellabile, scompare del tutto e si integra perfettamente con il design degli altri mobili. Data l'elevata richiesta, numerosi brand hanno lanciato le proprie proposte: tra i vari la Miele, con i suoi modelli top di gamma, o la Bosh e la Candy, con le loro lavastoviglie più economiche. Per aiutarvi nella scelta, abbiamo selezionato dalla sezione dedicata di Amazon alcuni modelli di lavastoviglie da incasso, individuati in base al rapporto qualità prezzo, alle opinioni degli utenti e alle classi di efficienza energetica.

Un appunto va fatto proprio sulla classe energetica: da Marzo 2021 sono scomparse le classi A+, A++ e A+++, sostituite da una nuova nomenclatura. Per ogni prodotto riporteremo sia la nuova sia la vecchia classe energetica.

Classifica delle 10 migliori lavastoviglie da incasso del 2021

Per aiutarvi nella scelta della migliore lavastoviglie da incasso abbiamo selezionato alcuni tra i modelli più venduti sul mercato, con particolare attenzione ai pro e ai contro di ogni prodotto, nonché alle caratteristiche tecniche e alla classe energetica. Riguardo a questo ultimo fattore, segnaliamo che le etichette esposte riportano la nuova classe energetica.

1. Candy CDI 1L38-02

Il modello più acquistato su Amazon è la lavastoviglie da incasso a scomparsa totale CDI 1L38-02 della Candy da 13 coperti. È una lavastoviglie da incasso da 60 cm. È un modello di ex classe energetica A+ (oggi F), con pannello di controllo integrato nella parte superiore. All’interno sono presenti il cestello superiore regolabile e il cestello inferiore con blocco anticaduta, per evitare che posate e oggetti di piccole dimensioni possano cadere sul fondo.

Presenta 5 programmi e un indicatore buzzer di fine ciclo. È possibile impostare l’avvio ritardato di 3-6-9 ore. La classe di rumorosità è la D, con 53 dB; la tensione è di 230 V. La lavastoviglie è provvista di staffe per il montaggio del pannello frontale e si adatta allo spazio delle cucine standard. Non è un modello per vani Slim.

Dimensioni: 59.8 x 55 x 82 cm

Pro: gli utenti sono si dicono soddisfatti dell’acquisto nel complesso, poiché a un prezzo molto basso è possibile avere un elettrodomestico di buone funzionalità.

Contro: la prima fase del carico acqua risulta lievemente più rumorosa del normale; tuttavia niente di inaffrontabile, soprattutto alla luce di un costo così conveniente.

2. Bosh SMV68MX03E

La lavastoviglie PerfectDry SMV68MX03E a scomparsa totale della Bosh è una lavastoviglie pannellabile di ex classe A+++ (oggi classe D), con capacità di 14 coperti. È un modello ultrasilenzioso (43 dB), grazie all’EcoSilence Drive, un motore brushless progettato per limitare al massimo l’inquinamento acustico. Il display LED di controllo è completamente nascosto nella parte superiore e funziona a sfioramento. Piccola schiccheria, il TimeLight: la lavastoviglie proietta sul pavimento con una striscia luminosa il programma impostato e il tempo residuo a fine lavaggio.

Il sistema up-down a 3 livelli consente di regolare i cestelli in base al carico; l’IntensiveZone smacchia e sgrassa anche lo sporco più incrostato di pentole e padelle senza necessità di prelavaggio; il programma eco 40° per i bicchieri deterge con delicatezza il vetro, senza renderlo opaco. Il design è simile ad altri modelli, si integra perfettamente nell’arredo della cucina. Si tratta di un modello standard da 60 cm con peso di 45 kg. Il lavaggio completo più breve è la modalità eco, con solo un’ora e sei minuti di durata; è inoltre da segnalare che i programmi Bosh sono più brevi rispetto ad altri brand.

Dimensioni: 59.8 x 55 x 81.5 cm

Pro: il controllo energetico è molto apprezzato, perché consente allo stesso tempo di poter tenere anche altri elettrodomestici accesi.

Contro: si consiglia di utilizzarla con prodotti Finish, per ottenere un risultato perfetto.

3. Bosch Serie 6 SMV68MX00E

Tra i modelli di lavastoviglie più avanzata della Bosh abbiamo la SMV68MX00E serie 6, una lavastoviglie da incasso, anche questa a scomparsa totale e pannellabile. È un modello avanzato, provvisto di tecnologia Wi-Fi per il controllo da remoto. La struttura interna è particolarmente capiente, grazie anche alla possibilità di abbassare i divisori, che consente di lavare bene pentole e padelle di dimensioni maggiori. La funzione di AsciugaturaExtra rimuove l’acqua in eccesso, dimezzando i tempi di asciugatura delle stoviglie. L’InfoLight a pavimento informa con un LED verde se la lavastoviglie è in funzione e con una luce rossa se il ciclo è terminato.

L’opzione PurezzaAttiva Plus può essere applicata a vari programmi, allo scopo di igienizzare e abbattere tutti i germi, anche quelli resistenti alle alte temperature. La presenza di un terzo cestello consente di lavare le posate e le stoviglie più piccole in poco spazio, per lasciare il posto anche a pentole e padelle. Come il modello precedente è estremamente silenziosa (44 dB), anche in fase di carico acqua. È idonea a cucine di dimensioni standard e garantisce un buon risparmio energetico, con classe D (ex classe A+++). È dotato di AcquaStop antiallagamento.

Dimensioni: 59.8 x 55 x 81.5 cm

Pro: molto apprezzati i programmi per il risparmio energetico e idrico; la silenziosità della lavastoviglie inoltre la rende idonea anche all’uso notturno.

Contro: gli utenti non hanno riscontrato falle nel funzionamento di questa lavastoviglie.

4.Bosch Serie 8 SMI88US36E

Un modello a scomparsa parziale di ultima generazione è la lavastoviglie Bosh SMI88US36E Serie 8. Il pannello di controllo si trova sempre nella parte alta dell’elettrodomestico, ma questo è fornito anche di un display LED a vista per orario e informazioni sul lavaggio. È una lavastoviglie ancora più silenziosa della precedente (42 dB), dotata di anche programma SuperSilence, adatta ai cicli notturni per ridurre ulteriormente il rumore.

Il sistema PerfectDry con zeolite asciuga piatti e pentole alla perfezione, senza lasciare quelle goccioline che, una volta asciugate, diventano macchie di calcare. Gli scomparti appositi per il vetro preservano bicchieri e calici dalla rottura; i cestini VarioFlex Pro e VarioCassetto Pro garantiscono la massima possibilità di regolazione e permettono di risparmiare spazio, potendo così inserire un maggior numero di pentole e di piatti. La capienza è da 13 coperti. Il modello garantisce un ottimo risparmio energetico grazie alla classe A+++ (oggi stimata classe D).

Dimensioni: 59.8 x 57.3 x 81.5 cm

Pro: anche in questo caso asciugatura e silenziosità del meccanismo sono tra i fattori più apprezzati.

Contro: per chi preferisce i modelli a scomparsa totale, segnaliamo che Bosh produce la medesima lavastoviglie anche in versione pannellabile, mantenendo stesse funzionalità ed efficienza energetica.

5. Electrolux EES47311L

La Electrolux EES47311L è una lavastoviglie integrata a scomparsa totale per spazi di 60 cm. È un modello di lavastoviglie Smart, che può essere collegata all’app My Electrolux Kitchen, per un controllo intelligente del lavaggio. Il pannello di controllo touchscreen è posto sulla superficie superiore e presenta una tecnologia Sliding QuickSelect che permette di scegliere il programma idoneo con un tocco; il lavaggio viene poi completato dal ExtraHygiene, il programma finale di igienizzazione delle stoviglie, che abbatte germi e batteri portando la temperatura a 69° per alcuni minuti.

Il vassoio portaposate MaxiFlex è progettato per ospitare utensili di diverse forme e dimensioni, permettendoti di lavare le tue stoviglie in un'unica soluzione; il getto d’acqua raggiunge tutte le stoviglie, grazie al mulinello satellitare: il flusso ha una potenza fino a 3 volte maggiore rispetto ad altri modelli, permettendo di rimuovere anche lo sporco più incrostato. Grazie alla tecnologia TimeBeam è possibile monitorare lo stadio di lavaggio delle stoviglie. La lavastoviglie è silenziosa (46 dB); la classe energetica precedente è A+++, adesso classe D. La capienza stimata è di 15 coperti.

Dimensioni: 59.6 x 55 x 81.8 cm

Pro: molto apprezzata la silenziosità e l’assistenza nel montaggio per immagini, che consente di sbrigare in pochi minuti tutti i passaggi.

Contro: nonostante l’apertura automatica a fine lavaggio, sulle stoviglie potreste trovare comunque qualche gocciolina d'acqua; a detta degli acquirenti comunque questo problema non inficia il giudizio completamente positivo che hanno del prodotto.

6. AEG FSB53907Z

La lavastoviglie integrata a scomparsa totale AEG ProClean FSB53907Z è una lavastoviglie pannellabile dotata di sistema di SatelliteClean: il mulinello satellitare pro clean raggiunge ogni angolo della lavastoviglie anche a pieno carico, modificando automaticamente di volta in volta la direzione dello spruzzo. Il risultato è un pulito splendente, senza incrostazioni. Il programma QuickSelect consente di controllare la lavastoviglie in maniera ottimale, scegliendo la durata del ciclo e aggiungendo i trattamenti opzionali tramite il display touch screen.

La tecnologia AirDry ottimizza l'asciugatura con il flusso d'aria naturale; lo sportello si apre di 10 cm quando si conclude l'ultimo ciclo di lavaggio: questo consente di asciugare le stoviglie all’aria. La funzionalità Beam-On-Floor proietta una luce rossa sul pavimento mentre il ciclo è ancora in corso; quando il carico è pronto per essere scaricato, la luce diventa verde. La classe energetica attuale è D (ex A+++).

Dimensioni: 59.6 x 55 x 81.8 cm

Pro: l’asciugatura AirDry è molto apprezzata dagli utenti perché permette di risparmiare energia, concludendo il ciclo all’aria. Come tutti gli elettrodomestici Bosh inoltre è particolarmente silenziosa.

Contro: alcuni acquirenti sostengono che la lavastoviglie è un po' più piccola di quanto indicato, ma che sia comunque in grado di contenere coperti per 13-14 persone.

7. Miele G 7560 SCVI CLST

Per un prodotto top di gamma non vi resta che affidarvi alla Miele, brand tedesco di cui proponiamo la lavastoviglie G 7560 SCVI CLST. Questo modello di lavatrice a scomparsa totale è anche Smart, infatti si connette all’app tramite il Wi-Fi connect. Il punto di forza di questa lavastoviglie è l’ottimizzazione dei tempi: un ciclo completo, compreso di igienizzazione e asciugatura, impiega circa 55 minuti, grazie al QuickPower Wash.

Il Cestello MaxiComfort consente un posizionamento stabile e sicuro delle stoviglie. Il programma Automatic è adatto alle stoviglie miste con residui di cibo: il lavaggio intenso a 75° scioglie le incrostazioni e rimuove qualsiasi traccia di sporco, restituendo piatti splendenti. Per i mezzi carichi e le stoviglie delicate invece, i programmi appositi consentono una rimozione gentile dello sporco, senza intaccare i materiali. Inoltre il rilevamento automatico del carico adegua i consumi d’acqua, per un risparmio idrico in linea con le politiche di ecosostenibilità dell’azienda. La classe di efficienza energetica è C (precedentemente A+++); la capienza è di 14 coperti e la rumorosità di 42 dB.

Dimensioni: 59.8 x 55 x 81.8 cm

Pro: la Miele è sempre una garanzia di qualità: durabilità ed efficienza sono i suoi tratti distintivi.

Contro: è davvero difficile individuare dei difetti in questa lavastoviglie: gli utenti si ritengono pienamente soddisfatti in ogni aspetto.

8. CANDY  Brava CDSN 1L350PB

Un altro modello Candy a cui prestare attenzione è la Brava CDSN 1L350PB, una lavastoviglie a scomparsa parziale da 60 cm, con capacità di 13 coperti a carico standard. Le lavastoviglie da incasso Candy sono famose per essere ottimi prodotti dal punto di vista della qualità prezzo e, tra i modelli economici, sicuramente fanno la loro figura. Rispetto agli articoli precedenti, è sicuramente una lavastoviglie più semplice, dotata di 5 programmi, di cui 2 rapidi.

La semplicità non intacca la qualità: è dotata di connettività bluetooth e Wi-Fi, e grazie all’app Candy Simply-Fi è possibile aggiungere i piatti anche a lavaggio già iniziato, senza dover rinunciare alla pulizia massima. Il dispositivo legge la comunicazione vocale, per cui è possibile dare comandi direttamente con la voce, tramite smartphone o assistente digitale. Il frontalino a vista consente di monitorare il lavaggio; la classe energetica attuale è E (precedente nomenclatura A+).

Dimensioni: 59 x 57 x 82 cm

Pro: il prezzo competitivo e le funzionalità di base sono assolutamente molto apprezzati da chi vuole un prodotto a costi accessibili, che sia pratico e funzionale.

Contro: questo modello fornisce un numero di programmi ristretto, ma più che sufficiente ad assolvere alle necessità domestiche.

9. Candy CDIH 2T1047

Le prossime lavastoviglie presentate saranno invece dei modelli slim, ossia delle versioni più piccole, da 45 cm. Partiamo dalla Candy CDIH 2T1047: a parte la capienza inferiore (10 coperti), il modello è molto simile ai precedenti. Lavastoviglie a scomparsa totale, pannellabile, con display di controllo superiore nascosto. La rumorosità di 47 dB rientra nella media; è dotata di 8 programmi, tra cui la partenza ritardata programmabile fino a 23 ore.

I programmi Delicati e Mezzo Carico si adattano perfettamente alle stoviglie più delicate, mentre i programmi Express, a causa della potenza dell’acqua, sono consigliati per piatti e pentole molto sporchi e con incrostazioni. Gli avvisi LED avvertono in caso di mancanza di sale o di brillantante. La classe energetica, stimata in base alle nuove normative, è una E.

Dimensioni: 44.8 x 55 x 82 cm

Pro: gli utenti si dicono pienamente soddisfatti della silenziosità del prodotto, soprattutto in relazione al prezzo competitivo.

Contro: alcuni utenti hanno riscontrato un po’ di difficoltà nel montaggio del pannello a causa di istruzioni poco chiare.

10. Whirlpool WSIC 3M27

La lavastoviglie Whirlpool WSIC 3M27 è un modello slim da 45 cm, con capacità di 10 coperti e classe energetica E (ex A++). Questo modello ha, come il precedente, una rumorosità di 47 dB ed è completamente pannellabile. La lavastoviglie a scomparsa totale della Whirlpool è dotata di cassetti Smart, adattabili a seconda delle esigenze dell’utente. Il cassetto superiore è rimovibile, in modo da lasciare spazio anche alle pentole più ingombranti e agli oggetti più irregolari, che necessitano di uno spazio maggiore.

Il programma Multizona consente di settare un lavaggio esclusivo per il cestello superiore o inferiore, in modo da risparmiare acqua quando si lava a mezzo carico. Le impostazioni sono regolabili tramite display digitale; tra i programmi è incluso anche il lavaggio eco. L’opzione Tabs AllInOne permette di sfruttare al meglio tutte le tabs di lavaggio, evitando l’uso di ulteriore brillantante, qualora sia già compreso nella tabs. La lavastoviglie è dotata di sistema OverFlow, che preserva dagli allagamenti in caso di rottura del dispositivo in uso.

Dimensioni: 49 x 56 x 82 cm

Pro: la presenza di cassetti Smart, modulabili a seconda delle necessità, sono un aspetto molto gradito di questa lavastoviglie.

Contro: la fase di carico e risciacquo è un po’ più rumorosa di quanto ci si aspetterebbe, ma gli utenti non si sono detti scontenti del prodotto.

Cos'è la lavastoviglie da incasso

La lavastoviglie da incasso è una lavastoviglie che si inserisce nell'arredo della cucina e viene coperta da un pannello frontale dello stesso stile degli altri mobili; proprio perché si incastra, è del tutto priva di rifiniture esterne. A seconda del modello, può avere il frontalino nascosto o a vista. Proprio in base alla posizione del display, distinguiamo tra:

  • lavastoviglie a scomparsa parziale: è una lavastoviglie con frontalino a vista, che lascia esposto il display ed eventualmente il pannello di controllo dell’elettrodomestico; è un modello pannellabile solo in parte; presenta le stesse dimensioni e caratteristiche della lavatrice a scomparsa totale, ma rimane visibile nel design della cucina.
  • lavastoviglie a scomparsa totale: è una lavastoviglie completamente invisibile da fuori; il pannello di controllo è integrato nella parte superiore della lavastoviglie, anch'essa completamente nascosta una volta chiuso l'elettrodomestico; è completamente pannellabile.

Entrambe le versioni presentano stesse qualità tecniche e stesse dimensioni; la scelta dell'uno o dell'altro modello dipende essenzialmente dal gusto personale, o da quanto previsto dalla cucina al momento dell’acquisto.

Differenze tra lavastoviglie da incasso e lavastoviglie da libera installazione

La lavastoviglie da incasso – a scomparsa totale o parziale – è una lavastoviglie pensata per occupare uno spazio specifico in una cucina componibile: deve essere completamente racchiuso in un mobile, tanto che dall'esterno si confonde con gli altri elementi di arredo. Al massimo è visibile il frontalino con display, nei modelli a semi-incasso.

Le lavastoviglie a libera installazione, come specifica il nome, possono essere posizionate in qualsiasi punto della stanza; l'unica condizione da rispettare è la vicinanza a una presa elettrica per l'alimentazione e ai tubi per il rifornimento idrico e lo scarico d'acqua.

Per quanto riguarda caratteristiche tecniche e dimensioni, le lavastoviglie da incasso e le lavastoviglie a libera installazione si equivalgono.

Vantaggi della lavastoviglie da incasso

I vantaggi della lavastoviglie da incasso, a parità di perfomance con le lavastoviglie a libera installazione, sono legati soprattutto a risparmio di spazio nella cucina. L'acquisto di una cucina componibile in sé è già particolarmente comodo: un designer di interni si è occupato di valutare al posto dell'acquirente tutti i comfort dei quali potrà necessitare, di esaminare dove collocare le stoviglie e il numero di credenze in uno spazio limitato. Il designer si sarà occupato anche di collocare la lavastoviglie, sgravando il compratore dal peso del dover trovare una posizione all'elettrodomestico.

Secondo vantaggio rilevante riguarda l'estetica e il design di arredo: come abbiamo ripetuto più volte, la lavastoviglie da incasso si "nasconde" perfettamente tra i mobili della cucina; per chi non ama gli elettrodomestici a vista, che spezzano l'omogeneità dell'arredo, può essere un'ottima soluzione. I modelli pannellabili sono infatti molto graditi da chi ha una cucina in legno e con pannelli colorati.

Come scegliere la migliore lavastoviglie da incasso

La lavatrice ad incasso va scelta in base ad una serie di fattori: alcuni dipendono dall'acquirente, altri invece dipendono dal modello stesso di lavastoviglie. Molto è determinato dalla cucina: infatti sono le dimensioni della cucina il primo elemento da considerare, per non sbagliare modello di lavatrice. Vediamo insieme una serie di accortezze da tenere, per essere certi di non investire a vuoto una discreta somma di denaro.

Dimensioni e capienza

Come abbiamo già segnalato, le dimensioni delle lavastoviglie sono piuttosto standard. Ciò è dovuto al fatto che gli spazi per inserirle sono predefiniti dalle aziende produttrici di arredo per cucina. Le opzioni sono essenzialmente due:

  • lavastoviglie da incasso da 60 cm: sono dei modelli più grandi, con capacità dai 13 ai 15 coperti a seconda della modulabilità dei cassetti interni; prevedono naturalmente un consumo d’acqua e di energia maggiore e sono le lavastoviglie standard;
  • lavastoviglie da incasso da 45 cm: sono i modelli detti slim, hanno una capacità di circa 10 coperti, ideali per cucine piccole e poco spaziose; hanno un consumo energetico e idrico minore; la dimensione non ha legami invece con il grado di rumorosità, che dipende esclusivamente dal modello.

Design

Del design abbiamo già parlato: il vantaggio della lavastoviglie da incasso a scomparsa sia totale sia parziale è quello di essere totalmente integrata nell’arredo della cucina. Già all’acquisto le cucine sono vendute con il pannello, che dovrà poi essere montato seguendo le istruzioni al momento dell’acquisto della lavastoviglie.

L’effetto visivo finale è simile a una credenza, o a un mobiletto basso: a seconda del gusto personale, può essere integrato un maniglione per l’apertura. Molti modelli oggi ne sono sprovvisti, perché dotati di sistema di apertura push-pull (spingi per aprire).

Classe energetica

Da Marzo 2021 la classe energetica dei prodotti ha cambiato faccia: scompaiono i + e entrano in vigore soltanto le lettere. La nuova classe energetica è segnata da valori che vanno dalla A (grado massimo) alla G (grado minimo). L’ integrazione si è resa necessaria poiché non vengono più prodotti articoli di ex classe energetica F-G, ormai superata nelle caratteristiche grazie alle avanguardie tecnologiche nel campo degli elettrodomestici.

Come scegliere un elettrodomestico con la nuova classe energetica? Fino a Gennaio 2022 entrambe le etichette EU (vecchia e nuova) saranno esposte sugli elettrodomestici e disponibili online: questo vi consentirà di constatare che, sebbene la classe sia cambiata, le caratteristiche tecniche del prodotto restano immutate.

Non è possibile dare una tabella di conversione generale, perché sono cambiati i parametri di valutazione, quindi un prodotto che prima era considerato un A+++ adesso potrebbe essere valutato come D o C o ancora B. In questa guida abbiamo affiancato ad ogni prodotto la nuova etichetta EU, segnalando comunque la vecchia classe energetica corrispondente.

Rumorosità

Un indicatore importante nella scelta della lavastoviglie ideale è quanto questa sia silenziosa. La rumorosità di una lavastoviglie, come per tutti gli elettrodomestici, è restituita in decibel. I modelli più silenziosi si attestano intorno ai 40 dB, che equivalgono a un rumore di fondo quasi impercettibile, mentre i più rumorosi registrano circa 50 dB. I modelli di rumorosità superiore andrebbero esclusi perché costituiscono un fastidio per l’orecchio e sono ormai superati.

Consumi

Nell’ottica di un utilizzo responsabile dell’acqua in quanto bene fornitoci dalla terra, un occhio di riguardo andrebbe riservato al consumo idrico della lavastoviglie. Nella norma una lavastoviglie standard consuma circa 10 L per carico: un notevole risparmio, se si considera che con un lavaggio a mano se ne consumano più di 50. Modelli più piccoli possono consumare anche solo 7-8 L, per arrivare al consumo massimo di 12 L nelle lavastoviglie di capienza maggiore.

La stessa attenzione deve caratterizzare anche l'aspetto dei consumi energetici: in media una lavastoviglie da 60 cm consuma tra le 85 kWh (nei modelli a consumo minore) e i 100 kWh (consumo maggiore); le lavastoviglie slim invece hanno un consumo energetico che si attesta intorno ai 75 kWh.

Caratteristiche tecniche

Sebbene ogni brand presenti delle proprie peculiarità, ci sono una serie di caratteristiche tecniche che devono guidarvi nella scelta della lavastoviglie, a prescindere dalla marca che desiderate. Innanzitutto è necessario assicurarsi che il modello sia provvisto dei sistemi di sicurezza di base, come l’AcquaStop: questo sistema interrompe l’erogazione d’acqua in caso di danno alla lavastoviglie in funzione, evitando scomodi allagamenti.

In secondo luogo accertatevi che la lavastoviglie sia dotata di un numero di programmi sufficiente: è fondamentale la presenza di un lavaggio delicato (a 45°), ideale per piatti poco sporchi, o per gli articoli in vetro, così da non danneggiarli. Deve anche essere presente un programma più aggressivo (65°-70°), pensato per lavare pentole e padelle molto incrostate, senza un consumo eccessivo d’acqua. Un plus ben accetto è il programma eco, che consente di risparmiare in termini di energia e di consumi idrici.

La possibilità di programmare un avvio ritardato inoltre è piuttosto comoda, soprattutto nel caso in cui si scelga un ciclo notturno: la fase di carico d’acqua infatti è la più rumorosa, e se viene collocata nelle ore di sonno più profondo non disturba affatto il riposo. Normalmente l’avvio ritardato è presente in tutte le lavastoviglie, anche nei modelli più economici, ed è impostabile su un range di 3-6-9 ore.

La possibilità di gestire gli spazi interni, data dal cestello superiore regolabile, consente di lavare anche le stoviglie più ingombranti: ciò non è possibile nei modelli più datati, ma gran parte dei prodotti di ultima generazione garantisce questa opzione.

Infine le spie LED che informano riguardo il funzionamento della lavastoviglie sono un indicatore piuttosto comodo, soprattutto in mancanza di frontalino a vista.

Marca

I brand che producono lavastoviglie sono vari, e possiamo operare una sommaria distinzione a seconda della fascia di prezzo che si è disposti a spendere. La Bosh, la Candy e la AEG si propongono come leader tra i produttori di elettrodomestici di fascia media, con resa qualitativa molto buona, soprattutto se confrontata con i costi competitivi. Per chi cerca invece il top di gamma, il consiglio è di rivolgersi al brand tedesco Miele: la qualità eccelsa di questi articoli tuttavia si accompagna anche a prezzi abbastanza elevati. La fascia low-cost è rappresentata invece da marche quali Electrolux.

Prezzo

Il prezzo delle lavastoviglie è spesso dettato dal brand produttore. Per la fascia di prezzo più bassa, intorno ai 300 € troviamo marchi come Electrolux. Di fascia medio-bassa, intorno ai 500 € ci sono i prodotti della Candy, seguiti dai prodotti Bosh (di cifra un po’ più alta). E così via a salire fino agli articoli Miele, che superano i 1200 €.

Dove comprare una lavatrice da incasso

Come per gran parte degli elettrodomestici, l’e-commerce potrebbe essere una valida alternativa. Online infatti è possibile scegliere tra una grande varietà di marchi e di modelli; inoltre su Amazon, nella sezione dedicata alle lavastoviglie da incasso, sono disponibili modelli a prezzi estremamente vantaggiosi. Se si predilige un acquisto in un negozio fisico, Unieuro ed Euronics vi consentiranno di osservare da vicino le varie lavastoviglie.