I forni elettrici per pizza sono degli elettrodomestici che servono per preparare la pizza in casa. La pizza è uno degli alimenti più amati e conosciuti al mondo, realizzata con ingredienti semplici che, messi insieme, hanno dato vita ad una ricetta intramontabile di cui non possiamo più fare a meno. Per preparare in casa la pizza senza dover per forza andare in pizzeria occorre però procurarsi un forno elettrico pensato proprio per questa preparazione. Si tratta di un fornetto elettrico, dalla forma a guscio o rettangolare, capace di raggiungere temperature di cottura ideali per la pizza, una possibilità preclusa fino all'avvento di questi elettrodomestici. Basti considerare che i forni a legna delle pizzerie raggiungono e superano i 450°C, temperatura che i classici forni elettrici domestici non sono in grado di raggiungere. Utilizzando il miglior forno elettrico per pizza è possibile replicare una temperatura che si avvicina molto a quella dei forni a legna delle pizzerie per preparare una pizza napoletana casalinga. Tutto ciò è possibile grazie alla presenza della pietra ollare o refrattaria, o di una serpentina elettrica, elementi che, combinati insieme o presenti singolarmente, sono capaci di riscaldare in modo uniforme sia la parte superiore che quella inferiore dell'elettrodomestico.

Dal momento che in commercio sono disponibili diverse tipologie, vediamo quai sono i forni elettrici per pizza più acquistati e meglio recensiti di quest'anno.

I 6 migliori forni elettrici per pizza del 2020

Ecco quali sono i 6 migliori forni elettrici per pizza di quest'anno. Abbiamo selezionato i modelli più efficienti ed apprezzati dagli utenti che hanno acquistato online e con un buon rapporto qualità/prezzo.

G3 Ferrari G10032: forno elettrico per pizza a guscio

G3 Ferrari G10032 è un forno elettrico per pizza modello a guscio composto da due pietre refrattarie naturali dal diametro di 31,6 cm. Questa caratteristica gli consente di cuocere rapidamente non solo un'autentica pizza napoletana, ma anche biscotti, torte, focacce, toast e carne. Anche utilizzando una sola delle due pietre refrattarie, raggiunge una temperatura massima di ben 400°C, ideale per cuocere una pizza senza asciugare il condimento, proprio come se fosse stata preparata in pizzeria.

Pro: raggiunge rapidamente la temperatura ideale per la cottura della pizza, che risulta pronta solo dopo 3 minuti

Contro: secondo alcuni utenti il costo è leggermente elevato, anche se il prezzo è giustificato dalla qualità e della funzionalità del prodotto

Bestron: forno elettrico per pizza con grill

Questo mini forno elettrico per pizza di Bestron è ideale per la cottura rapida delle pizze grazie alla possibilità di poter riscaldare, simultaneamente o meno, sia la parte superiore che la parte inferiore dell'elettrodomestico. La piastra dispone di rivestimento antiaderente che consente di preparare pizze fatte in casa con risultati uguali a quelli di una pizzeria ed evita che residui di cibo restino attaccati sulla superficie, rendendo molto veloci la pulizia e la manutenzione.

Pro: è un elettrodomestico molto versatile adatto anche per riscaldare le pizze surgelate e che, se aperto a 180°, si trasforma in una vera e propria griglia di cottura

Contro: le piastre antiaderenti non possono essere rimosse dal corpo principale del forno, ma possono essere pulite ugualmente con estrema facilità

Spice Caliente: forno elettrico per pizza circolare

Il forno elettrico per pizza circolare Spice Caliente garantisce ottime prestazioni e risultati di cottura senza consumare troppa energia elettrica. Si tratta di un forno elettrico con un diametro di ben 32 cm e che assorbe una potenza massima di 1200 W. Si compone di una piastra di cottura con pietra refrattaria che, insieme alla calotta interna in acciaio inossidabile, lo rende capace di raggiungere una temperatura di ben 400° e di diffondere uniformemente il calore, cuocendo le pizze in soli 5 minuti.

Pro: risulta molto facile da utilizzare grazie alla presenza del timer con segnale acustico, alla spia che si illumina quando la pizza e pronta e alla manopola per regolare la temperatura.

Contro: bisogna prestare particolare attenzione durante la cottura per evitare che la pizza si bruci a causa dell'elevata temperatura raggiungibile

Royal Catering: forno elettrico per pizza rettangolare

Un forno elettrico per pizza professionale dalla forma rettangolare è questo di Royal Catering. Realizzato interamente in acciaio inox e con una potenza di ben 2000 W, questo elettrodomestico è dotato di una piastra in pietra che non altera i sapori e che conserva il gusto dell'autentica pizza. La piastra in argilla refrattaria, inoltre, favorisce una distribuzione uniforme del calore, rendendo i bordi della pizza croccanti. Sono presenti due manopole regolabili indipendenti ed un timer e due elementi riscaldanti. La temperatura massima raggiungibile è di 350°C.

Pro: buono il rapporto qualità/prezzo che consente di acquistare senza spendere troppo un elettrodomestico professionale da poter utilizzare in casa

Contro: stando a quanto emerge da alcune recensioni presenti online, il forno si riscalda molto anche esternamente

H.Koenig: forno elettrico per pizza con piatto di cottura in ceramica

Il forno elettrico per pizza di H.Koenig è dotato di un piatto di cottura in ceramica che permette di cuocere le pizze in soli 5 minuti. Si tratta di un modello di dimensioni tali da permettere di preparare una pizza dal diametro di 32 cm e che è capace di raggiungere una temperatura massima di ben 350°C, ideale per ottenere risultati di cottura ottimi. È dotato di funzione di stop automatico e di maniglie resistenti al calore che consentono di maneggiarlo con facilità anche quando è caldo.

Pro: in dotazione arrivano una pala in legno per estrarre la pizza ed una rotella per tagliarla a spicchi

Contro: alcuni utenti segnalano che per raggiungere la temperatura massima, da freddo, può impiegare all'incirca 20 minuti

Springlane Kitchen: forno elettrico con timer e spia di cottura

Il forno elettrico per pizza di Springlane Kitchen ha una potenza di ben 1200 Watt e raggiunge in poco tempo una temperatura di 350°C, permettendo di cuocere una pizza fatta in casa o surgelata in massimo 8 minuti. Questo forno è rivestito in acciaio, è dotato di una piastra refrattaria in ceramica, di una padella smaltata e di due palette per pizza in acciaio inossidabile. È dotato di un comodo timer che consente di impostare ben 3 diversi livelli di temperatura. Un segnale acustico avvisa quando il tempo di preparazione è terminato.

Pro: sul coperchio è presente un'apertura rotonda che consente di controllare lo stato di cottura della pizza senza aprire il fornetto

Contro: alcuni utenti  segnalano che il coperchio superiore si abbassa troppo sulla pizza, rischiando di bruciarla durante la cottura

Come scegliere il migliore forno elettrico per pizza

Per scegliere il migliore forno elettrico per pizza occorre tenere in considerazione la struttura, il funzionamento, la temperatura massima raggiungibile, le funzioni e comandi, la manutenzione e la presenza di eventuali accessori extra. Analizziamo insieme questi fattori uno ad uno.

Struttura

I forni elettrici per fare la pizza in casa si suddividono, in base alla loro struttura, in modelli rettangolari e modelli a guscio.

  • Modelli rettangolari: i forni elettrici con struttura rettangolare sono quasi sempre dotati di due ripiani utili per cuocere due pizze contemporaneamente. I ripiani sono generalmente realizzati in pietra ollare o refrattaria, un materiale che concede una cottura uniforme. Questi modelli si trovano più raramente in commercio, mentre molto più facile è trovare dei classici fornetti elettrici che vengono venduti con pietra refrattaria in dotazione proprio per permettere di realizzare questa tipologia di preparazione. Hanno delle dimensioni più ampie rispetto ai modelli a guscio e possono avere una capienza che va dai 15 ai 30 L.
  • Modelli a guscio: caratterizzati da una forma tondeggiante e molto più facile da trovare in commercio, i forni elettrici per pizza modello a guscio sono formati da un'unica zona di cottura che può contenere una sola pizza. Sono formati da una parte superiore, nella quale è presente una resistenza a serpentina che ha il compito di irradiare il calore, e da una parte inferiore, dove c'è una parte realizzata in pietra ollare o refrattaria. Rispetto ai modelli rettangolari si riscaldano molto più rapidamente e la temperatura viene diffusa in modo omogeneo. L'unico svantaggio rispetto ai modelli descritti in precedenza è quello di poter cuocere una sola pizza per volta. La maggior parte di questo modelli disponibili in commercio hanno un diametro che va dai 25 ai 32 cm.

Funzionamento

In base al loro funzionamento, i forni elettrici per pizza si suddividono in modelli a guscio con resistenza a serpentina e pietra ollare o refrattaria, modelli a guscio con doppia pietra removibile e modelli rettangolare dotati di doppia resistenza elettrica. Descriviamo di seguito le loro principali caratteristiche.

  • Modelli a guscio con resistenza a serpentina e pietra: è la tipologia più facilmente reperibile in commercio, formati da una resistenza a serpentina posta nella parte superiore del guscio che, una volta riscaldata, diffonde il calore anche alla pietra, ollare o refrattaria, che si trova nella parte inferiore del guscio. Segnaliamo che alcuni modelli sono dotati di una doppia resistenza a serpentina, posta sia nella parte superiore, sia nella parte inferiore, sotto la pietra. Trattandosi di forni dalle dimensioni ridotte, il calore si diffonde molto rapidamente all'interno del guscio, anche se occorre attendere qualche minuto prima di inserire la pizza da cuocere. Le pietre ollari o refrattarie che si trovano all'interno sono costituite da materiali che consentono il rapido raggiungimento della temperatura di cottura e di mantenerla sempre costante. In questa categoria rientrano anche i modelli a guscio che sono dotati di una doppia pietra, una posta nella parte superiore che nasconde la resistenza, ed una posta nella parte inferiore. Queste tipologie di forni elettrici sono più versatili rispetto ai primi, perché sono adatti non solo per cuocere la pizza, ma anche per preparare torte, piadine ed altre tipologie di lievitati.
  • Modelli a guscio con pietra removibile: sono simili a quelli appena descritti, con l'unica differenza che la pietra può essere rimossa dal corpo principale del forno. Alcune tipologie prevedono la possibilità di riscaldare la pietra removibile direttamente sul fornello della cucina prima di posizionarla all'interno del guscio e di inserire la pizza da cuocere. Sono tipologie ugualmente funzionali ma che richiedono un procedimento di cottura meno pratico, in quanto occorrono due passaggi diversi per cuocere la pizza.
  • Modelli rettangolari dotati di doppia resistenza elettrica: nei modelli rettangolari appartenenti a questa categoria sono caratterizzati dalla presenza di una doppia resistenza elettrica, una posta nella parte superiore, e l'altra nella parte inferiore del forno. Questa caratteristiche li rende sicuramente molto più efficienti e potenti, capaci di raggiungere temperature ideali per la cottura della pizza.

Temperature raggiungibili

La caratteristica più importante di un forno elettrico di questo tipo è la temperatura massima raggiungibile. I modelli più consigliati ed efficienti sono quelli dotati di un termostato interno che può essere impostato a seconda delle esigenze di cottura. Tra i modelli disponibili in commercio, quelli a guscio sono sicuramente quelli che riescono a raggiungere temperature più elevate, anche superiori ai 400°C. Quelli rettangolari, invece, raggiungono una temperatura che solitamente si aggira intorno ai 300°C. Ovviamente più alta sarà la temperatura massima raggiungibile, più rapida sarà la cottura e migliori saranno i risultati. Specifichiamo che, per quanto riguarda questi elettrodomestici, non esiste una correlazione tra il Wattaggio e la temperatura massima raggiungibile. Tutto dipende dalle dimensioni del forno che, ovviamente, più è di dimensioni ridotte, più si riscalda rapidamente raggiungendo temperature elevate. La potenza dei forni elettrici per pizza, infatti, non differisce di molto da modello a modello: le tipologie disponibili si aggirano tutte intorno ai 1200/1400 Watt.

Funzioni e comandi

Un'altra funzione presente in un forno elettrico per fare la pizza in casa, oltre a quella fondamentale di selezione della temperatura, è il timer programmabile. I comandi, che hanno la forma di una manopola, sono utili per segnalare le temperature, o sotto forma di gradi o con livelli indicativi, che vengono illustrati all'interno del manuale di istruzione.

Manutenzione

La manutenzione di un elettrodomestico di questo tipo è abbastanza semplice, in quanto non richiede particolari procedimenti tenerlo sempre perfettamente pulito. Per quanto riguarda i modelli a guscio con pietra non estraibile, per esempio, occorre semplicemente utilizzare un panno umido per eliminare lo sporco dalla pietra. I modelli rettangolari, invece, richiedono una pulizia simile a quella dei normali fornetti elettrici, e l'impiego di un prodotto apposito nel caso in cui si depositi dello sporco sul fondo dell'elettrodomestico.

Accessori extra

Per quanto riguarda la presenza di accessori extra segnaliamo la possibilità di trovare in dotazione dei modelli a guscio una pala per estrarre la pizza, un tagliere in legno o di una teglia in alluminio forata per preparare altri alimenti, come le castagne. I modelli rettangolari, invece, possono prevedere l'aggiunta di teglie da forno o di griglie.