ingredienti
  • Mafalde 360 gr
  • Zucchine 300 gr • 17 kcal
  • Pomodorini 200 gr • 20 kcal
  • Porro 1
  • Zafferano 1 bustina • 310 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le mafalde allo zafferano con zucchine e pomodorini sono un primo piatto gustoso, colorato e facile da preparare. La pietanza ideale per l'estate, adatta ad ogni occasione e che piacerà anche ai bambini. Le mafalde sono un formato di pasta originario della Campania, conosciute anche come reginette o mafaldine, ideali per essere condite con diverse tipologie di sughi. Nella nostra ricetta i pomodorini e le zucchine saranno cotti in padella per pochi minuti, e poi insaporiti con lo zafferano sciolto nell'acqua. La pasta sarà invece cotta al dente e saltata in padella con le verdure e lo zafferano, così da insaporirla al meglio.

Come preparare le mafalde allo zafferano con zucchine e pomodorini

Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a dadini. Lavate i pomodorini e tagliateli in due o quattro parti. Fate rosolare in padella il porro a rondella con un filo di olio evo. Unite le zucchine e i pomodorini e cuocete a fuoco alto per 5 minuti, così da dorare le zucchine. Sciogliete lo zafferano in un poco di acqua e versatelo in padella con le verdure. Salate, papate e continuate la cottura per pochi minuti, fino a quando l'acqua non sarà evaporata. Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente e salata, scolatela al dente e saltatela in padella con le verdure e lo zafferano. Le vostra mafalde allo zafferano con zucchine e pomodorini sono pronte per essere servite ben calde.

Consigli

Al posto delle mafalde potete utilizzare anche i tortiglioni, i fusilli, le trofie o il formato di pasta che preferite o che avete in dispensa.

Potete poi aggiungere altre verdure, come melanzane o peperoni o quelle che avete in frigo e non sapete come utilizzare.

Chi preferisce potrà servire la pietanza con una spolverata di parmigiano grattugiato e con del prezzemolo fresco tritato.

Il porro può essere omesso oppure sostituito con l'aglio, in base ai vostri gusti e alla disponibilità.