ingredienti
  • Alcol 95° 500 ml
  • Acqua 500 ml • 750 kcal
  • Rucola 100 gr • 16 kcal
  • Zucchero di canna 300 gr • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Parlare di liquore alla rucola potrebbe suonarvi un po' strano. Eppure sì, il liquore alla rucola esiste e viene prodotto in particolare sull'isola di Ischia. I liquori di verdure non sono molto conosciuti, ma sono ottimi, sia come digestivi sia per le loro innumerevoli proprietà benefiche.

Se siete amanti degli amari un po' diversi dal solito, probabilmente avrete già provato anche il liquore alla menta o il liquore al basilico. Oggi prepariamo la ricetta dell'amaro alla rucola, conosciuto anche come rucolino, una pianta che cresce in abbondanza, ricca di benefici per il suo alto contenuto di antiossidanti, di calcio e di magnesio.

Il liquore alla rucola ha un retrogusto decisamente amarognolo, ma non lasciatevi intimorire perché la sua particolarità vi lascerà sorpresi. Prepararlo a casa è semplicissimo e potete conservarlo a lungo, chiuso in una bottiglia di vetro. Ecco allora come preparare il liquore alla rucola.

Come preparare il liquore alla rucola

Lavate bene la rucola sotto l'acqua corrente fredda (1). Asciugatela con un canovaccio, poi staccate le foglie e rimuovete il gambo.

In una bottiglia di vetro, versate l'acol e mettete in infusione le foglie di rucola. Dovranno riposare circa una settimana.

Per lo sciroppo di zucchero, sciogliete lo zucchero di canna in un pentolino con l'acqua e portate ad ebollizione (2). Lasciate raffreddare lo sciroppo coperto con un coperchio.

Filtrate l'infuso di alcol e rucola con un colino (3), in modo da trattenere eventuali residui. Aggiungete lo sciroppo di zucchero e versate il tutto nuovamente nella bottiglia.

Lasciate a riposo il liquore circa un mese prima di servirlo. Scuotete la bottiglia ogni due o tre giorni.

Consigli e conservazione

Per un gusto più intenso, vi consigliamo di preparare il liquore con della rucola selvatica.

Se volete rendere l'aroma più dolce e bilanciare leggermente il retrogusto amarognolo, potete aggiungere all'infuso una bacca di vaniglia oppure un pezzetto di cannella e una fettina di scorza di limone.

Imbottigliate il liquore e conservatelo in un luogo fresco e asciutto. Vi consigliamo di etichettare la bottiglia segnando la data di preparazione.

Consumate il liquore alla rucola preferibilmente entro un mese dalla preparazione.