Lo schiacciapatate è uno strumento molto utilizzato in cucina per schiacciare le patate precedentemente lessate o cotte in forno e per preparare purea, gnocchi, passatelli, ma non solo. In commercio è possibile trovare diverse tipologie, realizzati con materiali differenti. Ci sono schiacciapatate elettrici e schiacciapatate manuali, disponibili in alluminio, acciaio inossidabile o in plastica.

Sono disponibili, infine, modelli verticali o muniti di leva, ognuno con le sue caratteristiche e con i propri vantaggi.

Prima di analizzare i fattori da tenere in considerazione per acquistarne uno comodo ed efficace, scopriamo insieme quali sono i migliori schiacciapatate attualmente acquistabili anche online.

 I 10 migliori schiacciapatate che potete trovare in commercio

Ecco una lista contenente i 10 migliori schiacciapatate che potete trovare nei negozi e online, stilata tenendo conto delle recensioni degli utenti che li hanno acquistati e sulla loro funzionalità.

Barazzoni: schiacciapatate in acciaio inossidabile

Questo schiacciapatate di Barazzoni è realizzato in robusto e resistente acciaio inossidabile lavabile in lavastoviglie. Si tratta di un modello manuale facile da impugnare e da utilizzare le cui parti, la camera e il pestello, sono stati assemblati saldamente per garantire una lunga durata nel corso del tempo.

Pro: oltre ad essere un utensile molto solido e resistente, è dotato di un filtro che permette di estrarre facilmente la polpa delle patate.

Contro: il design è essenziale e non presenta nessuna particolare caratteristica, poiché stato pensato per essere facile da maneggiare.

Faringdon Deluxe: schiacciapatate in plastica

Un modello manuale realizzato interamente in plastica è questo proposto da Faringdon Deluxe. Lo schiacciapatate, anche se realizzato in plastica, risulta robusto, solido, leggero e facile da utilizzare, grazie al lungo manico ergonomico. È dotato di un'estremità dentellata utile per fissare l'utensile al bordo del contenitore che raccoglie le patate schiacciate.

Pro: in dotazione arrivano due dischi intercambiabili in acciaio inox. Buono anche il rapporto qualità/prezzo.

Contro: date le dimensioni, potrebbe risultare leggermente ingombrante da riporre in un cassetto.

Calder: schiacciapatate in acciaio inox

Un modello in acciaio inox molto versatile che può essere utilizzato anche per preparare i passatelli è questo schiacciapatate di Calder. È realizzato in resistente acciaio inossidabile 18/10  che gli conferisce resistenza e durabilità nel tempo, garantendone un utilizzo duraturo. Insieme all'utensile arrivano due dischi intercambiabili cin fori di diametri diversi, 0,3 cm e 0,5 cm. Il materiale utilizzato per realizzarlo lo rende facilmente lavabile in lavastoviglie, resistente alla ruggine e non si opacizza.

Pro: gli utenti Amazon hanno particolarmente apprezzato la facilità di pulizia e di manutenzione.

Contro: alcuni utenti segnalano che nel ricettario che arriva in dotazione sono presenti gli ingredienti ma non le quantità per realizzare le ricette.

Jamie Oliver: schiacciapatate verticale

Realizzato dal cuoco inglese Jamie Oliver, questo schiacciapatate verticale si caratterizza per il design ergonomico che lo rende facile da maneggiare e da impugnare. Oltre alla forma del manico, pensata per afferrarlo facilmente, segnaliamo la presenza di inseriti in silicone, che ne facilitano la presa, e la leggera inclinazione. Pratico e saldo, chi lo ha utilizzato lo ha apprezzato anche per il materiale solido che lo compone e che garantiscono qualità e robustezza.

Pro: può essere lavato sia a mano che in lavastoviglie perché realizzato in acciaio inox resistente alle alte temperature.

Contro: stando a quanto emerge da alcune recensioni presenti online, alcuni utenti lo hanno trovato un po' ingombrante.

Calder : schiacciapatate in alluminio

Questo schiacciapatate di Calder realizzato in alluminio si caratterizza per l'ottimo rapporto qualità prezzo e per la robustezza. L'alluminio lo fa risultare leggero e facile da maneggiare, mentre il corpo unico dell'utensile, che non è composto da diverse parti da assemblare, lo rende pratico e comodo e gli alimenti schiacciati non fuoriescono lateralmente.

Pro: oltre al materiale che lo rende leggero e facile da utilizzare, anche il rapporto qualità/prezzo è molto vantaggioso.

Contro: non è possibile lavarlo in lavastoviglie ma solo a mano.

Ballery: schiacciapatate multifunzione

Questo schiacciapatate multifunzione di Ballery è l'ideale non solo per schiacciare le patate, ma anche per altri alimenti, come carote, banane, arance e fragole. È realizzato con acciaio inossidabile di alta qualità resistente alla ruggine, alle deformazioni e alla corrosione. Sul manico è presente un bordo in silicone che rende la presa più salda e stabile per impugnarlo con facilità.

Pro: in dotazione arrivano tre dischi intercambiabili che possono essere utilizzati per realizzare creazioni culinarie impeccabili.

Contro: alcuni utenti segnalano che i dischi necessitano di un po' di attenzione per essere fissati correttamente all'utensile.

Grunwerg: schiacciapatate in acciaio

Uno schiacciapatate in acciaio inossidabile molto resistente è questo realizzato da Grunwerg. Si tratta di un utensile dalla forma e dalle dimensioni diverse rispetto agli altri: i suoi 32 x 14.5 x 32 cm, infatti, lo rendono leggermente più grande e, di conseguenza, più facile da maneggiare. Sul manico è presente un inserto in silicone che lo rendono ulteriormente pratico da utilizzare.

Pro: si tratta di un utensile che non ha nulla da invidiare ad uno schiacciapatate professionale, grazie alla sua robustezza e alla su dimensioni.

Contro: tutti gli utenti che hanno acquistato questo schiacciapatate sono soddisfatti dell'acquisto.

Madeinitaly: Schiacciapatate professionale

Un modello professionale in acciaio inox indicato per chi ama stare tra i fornelli o per chi ci lavora è questo proposto di Madeinitaly completamente prodotto in Italia. Si tratta di un modello con leva molto semplice da utilizzare: occorre semplicemente posizionare un contenitore sotto al cestello contenente gli alimenti ed abbassare la leva. La presenza di un'ampia base, inoltre, lo rende molto stabile sul tavolo.

Pro: questo schiacciapatate non richiede molta forza o pressione per essere utilizzato grazie alla struttura a leva.

Contro: alcuni utenti avrebbero preferito che avesse avuto un peso leggermente maggiore che lo rendesse ancora più stabile.

Bosch MSM66155: schiacciapatate elettrico

Bosch MSM6615 è uno schiacciapatate elettrico multifunzione che può essere utilizzato non solo per preparare ottimi purea, ma anche come tritattutto e come frusta per montare, grazie agli accessori in dotazione. Si tratta di un utensile con ben 12 velocità, un pulsante per attivare la velocità turbo ed una potenza di 600 Watt che garantisce risultati perfetti. Il design è ergonomico, mentre l'impugnatura con rivestimento soft touch lo rende facile da maneggiare.

Pro: è un utensile composto da parti lavabili in lavastoviglie. Il piede in acciaio inox, inoltre, è dotato di ben 4 lame per garantire risultati di taglio impeccabili.

Contro: stando a quanto emerge secondo alcune recensioni presenti online, la capienza del tritatutto è un po' limitata per alcune preparazioni.

Kitchen Craft: schiacciapatate in plastica con due lame

Questo schiacciapatate in plastica di Kitchen Craft, dotato di due lame intercambiabili, è l'ideale da utilizzare non solo con le patate, ma anche con i ceci, i fagioli, con la maggior parte delle verdure e con la frutta. I materiali che lo compongono permettono di lavarlo tranquillamente in lavastoviglie e gli conferiscono solidità e robustezza, nonostante non sia di metallo. La presa risulta molto comoda e rende questo schiacciapatate facilmente utilizzabile anche senza esercitare eccessiva forza. Da segnalare è anche un comodo aggancio che permette di fissarlo ai contenitori.

Pro: gli utenti che lo hanno acquistato hanno apprezzato la qualità della plastica che lo compone.

Contro: dalle recensioni presenti online non emergono particolari criticità da parte di chi ha acquistato questo prodotto.

Come scegliere il migliore schiacciapatate

Per scegliere uno schiacciapatate è necessario tenere in considerazione i materiali e la tipologia. Analizziamo insieme questi due fattori.

Materiali

Gli schiacciapatate disponibili in commercio sono realizzati in alluminio, in acciaio inossidabile e in plastica. Il materiale più indicato da utilizzare in cucina e che resiste molto bene al contatto con gli alimenti caldi è sicuramente l'acciaio inox. Oltre ad essere resistente alla ruggine e alle deformazioni, e a conferire robustezza all'utensile, permette anche di lavarlo in lavastoviglie. Inoltre permette di rimuovere facilmente i residui e di effettuare una manutenzione più semplice e rapida. Apprezzata è anche la plastica, perché ci sono molti modelli realizzati con una tipologia di plastica molto robusta, lavabile in lavastoviglie e che non ha nulla a che invidiare all'acciaio inossidabile. L'alluminio, invece, nonostante sia ugualmente funzionale e conferisce leggerezza all'utensile, ha lo svantaggio di non poter essere lavato in lavastoviglie.

Tipologie

Gli schiacciapatate si suddividono in modelli verticali e in modelli muniti di leva. I primi hanno il manico che si trova nella parte superiore, mentre quella inferiore ha una struttura, generalmente in acciaio, a forma di griglia circolare. Per utilizzarli occorre posizionare la patata precedentemente lessata o cotta in forno in un recipiente e pressarla attraverso un movimento che va dall'alto verso il basso. I modelli muniti di leva, invece, sono più semplici da utilizzare. In questo caso la patata cotta va inserita all'interno del cestello, in acciaio o in alluminio, e richiudere il coperchio agganciato alla leva. A questo punto occorre semplicemente posizionare un contenitore sotto il cestello e abbassare la leva facendola scorrere dall'alto verso il basso.