ingredienti
  • Patate 1,5 Kg • 750 kcal
  • Latte 650 ml • 42 kcal
  • Groviera 350 gr grattugiato • 413 kcal
  • Panna fresca liquida 350 gr • 600 kcal
  • Uova 5 • 380 kcal
  • Burro 50 gr • 380 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Noce moscata q.b.
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il gratin dauphinois è un piatto unico tipico della tradizione culinaria francese, in particolare della provincia del Delfinato: letteralmente si traduce, infatti gratin del Delfinato. Una ricetta vegetariana realizzata con patate, panna fresca liquida e formaggio groviera. Si tratta di una pietanza molto saporita ideale per il periodo invernale. Non esiste una ricetta ufficiale, quindi sarà difficile trovare una versione unica: ogni famiglia la prepara a modo suo. Nella preparazione originale però non c'erano i formaggi, ma solo patate e creme fraiche, cioè panna acida. Con il tempo, però, i formaggi sono entrati a far parte degli ingredienti perché donano un sapore più deciso alla preparazione. Ma ecco i passaggi per realizzarlo.

Come preparare il gratin dauphinois

Lavate le patate e sbucciatele. Tagliatele con una mandolina a fette sottili di circa 1 mm di spessore (1). Scaldate il latte in un pentolino (2) e, non appena sarà caldo, aggiungete aglio, sale, pepe e noce moscata. Lasciate insaporire per pochi secondi. Togliete il pentolino dal fuoco, eliminate l'aglio e lasciate raffreddare il latte. Sbattete le uova in una ciotola (3).

Unite la panna fresca liquida, aggiungete il latte aromatizzato e mescolate bene (4). A questo punto imburrate la pirofila (5) e cominciate con il primo strato di patate, ricoprite con il composto di latte, panna e uova, aggiungete il groviera grattugiato e continuate con gli strati fino a terminare gli ingredienti. Aggiungete infine il groviera grattugiato e qualche fiocchetto di burro e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 90 minuti: le patate dovranno essere morbide e la superficie dorata. Una volta pronte lasciate riposare le patate per qualche minuto (6). Il vostro gratin dauphinois è pronto per essere servito.

Consigli

Potete servire il gratin dauphinois anche come contorno per accompagnare pietanze di carne, come brasati o bolliti. Basterà servirne una quantità minore.

Per una buona riuscita di questa ricetta, le patate dovranno essere tagliate in fettine molto sottili. Non lavatele dopo il taglio, perché perderebbero l'amido, sostanza che favorisce l'addensamento della pietanza.

Se il gratin dauphinois dovesse scurirsi in forno, ricoprite la superficie con della carta stagnola e proseguite la cottura.

Il formaggio groviera può essere sostituito dall'Emmentaler, sempre grattugiato. Per una presentazione più scenografica, potete preparare il gratin dauphinois in tegamini monoporzione.

In alternativa potete preparare il gratin di patate, realizzato con latte e panna fresca senza l'aggiunta di formaggio.

Conservazione

Potete conservare il gratin dauphinois in frigo per 1 giorno all'interno di un contenitore ermetico.