ingredienti
  • Gin 1 parte • 263 kcal
  • Acqua tonica 4 parti
  • Limone 1 fettina • 43 kcal
  • Ghiaccio
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il gin tonic è un long drink che si prepara con gin e acqua tonica. La sua storia risale al che nasce Settecento, quando i soldati della divisione britannica di stanza in India cominciarono a mescolare l'acqua tonica e il chinino – assunti per debellare il rischio di contrarre la malaria – con il gin. Più tardi, negli anni Novanta, questo cocktail dissetante fu rilanciato dagli studenti parigini.

Si serve in un tumbler o in un highball, strofinando il bordo del bicchiere con una scorza di limone. Le dosi del gin variano in base alla scuola di pensiero, ma l'importante è che il risultato finale sia un gin tonic dal sapore forte, senza troppi fronzoli e pulito. La gradazione alcolica è abbastanza alta: si aggira, infatti, intorno ai 17°.

Come si prepara il gin tonic perfetto

Mettete il ghiaccio in un bicchiere e aggiungete il gin (1). Versate l'acqua tonica fino a riempire tutto il calice (2). Decorate il bicchiere con una fettina di limone (3).

Che gin usare?

La prima cosa importante per fare un gin tonic perfetto è l'utilizzo di un gin molto chiaro. L'Hendrick's è preferibile perché fresco, non troppo costoso e delicato. Se cercate un gusto più estremo, speziato ed erbaceo vi consigliamo il The Botanist da provare con un'acqua tonica non troppo decisa.

Quando bere il gin tonic

Il gin tonic si può bere durante un aperitivo serale oppure dopo cena.

Consigli

Non limitatevi a preparare il gin tonic sempre con lo stesso gin ma provate almeno tre qualità diverse di gin e di acqua tonica variandole per struttura e per gusto. Il gin tonic può essere abbinato a tantissimi piatti ma è un cocktail che dà il suo meglio con i piatti freddi e di pesce.

Mettete tanto ghiaccio perché bisogna dare la maggiore diluizione possibile al drink ma non annacquatelo.

Varianti

Come tutti i cocktail, anche il gin tonic può essere variato in base alle spezie e alle erbe che preferite. Ve ne offriamo un esempio qui:

Gin tonic con rosmarino e spezie

Il rosmarino dà un tocco aromatico particolare al gin tonic regalando un bouquet di profumi che, difficilmente, questo drink riesce a dare (a meno che non usiate un ottimo gin dalle ricchissime sfumature).

Gin tonic con pompelmo

Prendete tre rametti di dragoncello e mescolateli in uno shaker con lo zucchero, qualche cubetto di ghiaccio, il succo di pompelmo e il gin. Versate nel bicchiere e aggiungete un terzo rametto di dragoncello.