18 Febbraio 2020 11:00

Fritti di carnevale: 9 ricette da sperimentare in cucina per una festa golosissima

A carnevale, si sa, ogni fritto vale: è per questo ciambelle, chiacchiere e frittelle non possono mai mancare nella settimana del martedì grasso. Da nord a sud, friggere è un rito, una vera e propria arte che si tramanda da generazioni: cosa c'è di meglio allora che friggere golosi dolcetti? Ecco i 9 migliori dolci fritti di carnevale, tutti da provare.

A cura di Rossella Croce
627

 

Immagine

Chiacchiere, castagnole, ciambelle e frittelle: il carnevale sta per arrivare e i dolci fritti non possono mancare. Tra coriandoli e travestimenti, il carnevale porta con sè una lunga lista di ricette tradizionali, golose e semplici da preparare: da Nord a Sud, durante la settimana del martedì grasso, friggere non è una scelta ma un vero e proprio rito familiare. Abbiamo scelto e preparato per voi le 9 migliori ricette di fritti di carnevale: iniziate a scaldare l'olio, sono tutte buonissime.

1. Chiacchiere di carnevale

Immagine

Probabilmente il dolce fritto di carnevale per eccellenza, nella settimana del martedì grasso le chiacchiere si preparano e si gustano praticamente ovunque. A Roma si chiamano "frappe", a Milano "lattughe" e in Veneto "galani", l'importante non è il nome ma la consistenza e la dolcezza: una sfoglia rettangolare sottilissima, una cialda piena di bolle da friggere rigorosamente in olio bollente. Su come gustare le chiacchiere i pareri si dividono: cioccolato, sanguinaccio, semplice zucchero o con un bicchierino di limoncello; nessuno ha torto e tutti hanno ragione, le chiacchiere sono buone sempre.

2. Frittelle di carnevale

Immagine

Golose palline di pastella, rigorosamente fritte: a carnevale le frittelle sono una vera e propria tradizione, immancabili e golosissime. Da farcire con uvetta e pinoli, crema pasticcera o gocce di cioccolato, le frittelle sono semplicissime da realizzare e grazie alla pastella riescono a non assorbire l'olio e restare così soffici, croccanti fuori e morbide dentro. Spolverate con zucchero a velo e cannella, le fritttelle sono proprio quei dolci per cui vale il detto "una tira l'altra".

3. Bugie di carnevale

Immagine

Non lasciatevi ingannare dal nome, quando parliamo di bugie di carnevale parliamo di croccanti e sfiziose frittelline di pasta sfoglia ricoperte di zucchero a velo: una ricetta della tradizione da gustare nei giorni di carnevale trascorsi tra amici e famiglia. Pochissimi ingredienti e un pizzico di manualità bastano per portare in tavola le vostre buonissime bugie.

4. Ciambelline fritte

Immagine

Farina, zucchero, burro e uova: da soli sono solo ingredienti ma, a carnevale, insieme possono diventare delle deliziose ciambelline da friggere e gustare in compagnia. Nella settimana del martedì grasso la ciambelline non possono mancare e prepararle è così semplice anche per chi è alle prime armi in pasticceria. Il segreto? Passarle nello zucchero ancora bollenti.

5. Ciambelle di patate

Immagine

Avete letto bene, parliamo di dolci fritti e parliamo anche di patate: le ciambelle di carnevale sono delle frittelline morbide dentro e croccanti fuori, tipiche della pasticceria meridionale. Un impasto semplice a base di patate lesse, farina, uova e burro: una ricetta povera ma ricca di gusto che non può mancare sulle tavole imbandite, tra coriandoli e costumi di carnevale.

6. Castagnole

Immagine

Morbide palline grandi come una castagna, ecco a voi le castagnole: dolcetti tradizionali preparati da Milano a Palermo, frittelle a base di farina, zucchero e uova da mangiare rigorosamente con le mani. Per realizzare più velocemente le castagnole potete provare la nostra ricetta delle castagnole fatte con il bimby oppure provare la ricetta delle castagnole al cioccolato; infine, se siete intolleranti al glutine, scegliere la ricetta delle castagnole con farina di riso.

7. Fritole

Immagine

Fritole o fritoe: nessuno sa per certo come si chiamino, ma quel che è certo è che questi panzerottini dolci fritti sono deliziosi. A Venezia non è carnevale senza le fritole, croccanti frittelle preparate per la prima volta in Veneto già nel Settecento e diventate poi famose in tutta la penisola, arrivando fino alla Sicilia, dove vengono chiamati "sfingi" o "sfinci". Il consiglio per  gustarle al meglio è ricoprirle di zucchero e cannella.

8. Chiacchiere siciliane

Immagine

Regione che vai, chiacchiere che trovi: friabili e croccanti, le chiacchiere siciliane si distinguono per la presenza nell'impasto del Marsala, vino liquoroso tradizionale che le rende profumate e golose. Una sfoglia tirata sottile, olio bollente e il gioco è fatto: la ricetta è semplicissima e il consiglio è di gustarle rigorosamente appena fritte.

9. Rose di carnevale

Immagine

Considerate le sorelle delle più conosciute chiacchiere, le rose di carnevale sono dei dolcetti fritti a forma di fiore, ricoperti di zucchero a velo e farciti con crema di nocciole, crema pasticcera o yogurt. Molto semplici da preparare, le rose di carnevale fritte hanno bisogno di soli 30 minuti di riposo prima di essere tuffate nell'olio e diventare dorate e croccanti, pronte per essere gustate.

627
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
627