ingredienti
  • Pane nero a fette qb
  • Salmone affumicato 200 g
  • Burro 150 g • 380 kcal
  • Scorza di limone qb • 47 kcal
  • Finocchietto qb
  • Sale rosa qb
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I crostini al salmone sono un grande classico degli aperitivi anni '80. La ricetta potrà sembrare un po' démodé, ma a far riscoprire il gusto del salmone crudo, negli ultimi anni, ci ha pensato la cucina asiatica, soprattutto quella giapponese.

Nella versione classica dei crostini al salmone, il pesce è accompagnato da una noce di burro montato, ma naturalmente ne esistono numerose varianti. Grazie all'influenza della cucina etnica, abbiamo imparato ad apprezzare l'abbinamento salmone e philadelphia (va benissimo qualsiasi formaggio spalmabile, come la robiola) o con l'avocado.

Scegliete un classico pane bianco per bruschette o per tramezzini, un semplice pancarrè, un pane nero o quello di segale a fette. Accostate il salmone affumicato, facile da reperire, oppure marinate quello classico. Potete anche utilizzare il classico salmone a crudo, ma assicuratevi che sia stato abbattuto. Profumate con gli aromi che preferite, aggiungete un filo d'olio, oppure del limone per sgrassare.

Come preparare i crostini al salmone

Per la base dei crostini, ricavate da ogni fetta dei rettangoli, dei quadrati oppure dei dischi, aiutandovi con un coppa pasta. Rivestite di carta da forno una teglia e disponeteli distanziati uno dall'altro. Infornate in modalità grill per circa 3 minuti per lato. Fateli dorare in superficie, facendo attenzione a non bruciarli.

Tagliate a pezzetti il burro a temperatura ambiente e montatelo in una ciotola con le fruste elettriche. Ottenete una consistenza soffice e piuttosto cremosa. Aggiungete della scorza di limone grattugiata e un po' di finocchietto a piacere.

Versate la crema ottenuta in una sac à poche con la bocchetta a stella e ricoprite la superficie di ciascun crostino.

Tagliate il salmone affumicato a strisce larghe circa 3 cm e arrotolatele, in modo da disporle sul crostino, così che risultino voluminose e non schiacciate. Aggiungete del sale rosa pestato al mortaio, del finocchietto fresco e, se volete, qualche goccia di succo di limone per sgrassare il salmone.

Consigli

Se, al posto del burro, utilizzate del formaggio spalmabile, potete comunque montarlo con le fruste elettriche. In questo modo si spalmerà più facilmente e l'effetto a "ciuffo" sarà più scenico e ordinato.

Profumate i crostini come più vi piace. Potete aggiungere una macinata di pepe nero, qualche rametto di timo o qualunque tipo di erba aromatica.

Se volete rivisitare questo grande classico, provate ad accostare il salmone all'arancia, alla rucola o a delle zucchine tagliate a fettine sottili. Un'ottima idea per sostituire il formaggio, è quella di preparare una sfiziosa maionese allo yogurt.

Per marinare il salmone, emulsionate in una ciotola dell'olio extra vergine d'oliva, del succo di limone, sale e pepe. Lasciate a riposo per circa 1 ora, con le fette di salmone ben immerse. A piacere potete aggiungere uno spicchio d'aglio tritato, oppure delle fettine sottili di cipolla.

Conservazione

Conservate le bruschette al salmone al massimo fino al giorno successivo alla preparazione, in frigorifero, chiusi in un contenitore ermetico per alimenti., La congelazione è sconsigliata.