ingredienti
  • Per la frolla montata
  • Farina 00 300 gr • 750 kcal
  • Zucchero 100 gr • 15 kcal
  • Uova a temperatura ambiente 2
  • Limone 1 • 43 kcal
  • Sale 1 pizzico • 0 kcal
  • Burro ammorbidito 175 gr • 750 kcal
  • Per la farcia
  • Ricotta 280 gr • 402 kcal
  • Lamponi 100 gr
  • Zucchero 2 cucchiai • 15 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata con frolla montata è un'alternativa originale e sfiziosa alla classica crostata. Molto più burrosa rispetto all'impasto base tradizionale, la frolla montata si prepara lavorando gli ingredienti con le fruste elettriche e il composto così ottenuto è talmente morbido che non va steso con il matterello, bensì distribuito all'interno dello stampo con l'aiuto di un sac à poche. Non necessita di tempi di riposo e, a cottura ultimata, ha una consistenza irresistibile e molto friabile, che si scioglie letteralmente in bocca. Noi abbiamo deciso di utilizzarla per realizzare una crostata farcita con crema di ricotta e lamponi: fresca e golosa, è perfetta da servire a fine pasto per stupire anche l'ospite più esigente. Scoprite come fare seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la crostata con frolla montata

Dedicatevi alla preparazione della frolla montata: versate in una ciotola il burro ammorbidito, lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza del limone grattugiata; iniziate a lavorare con le fruste elettriche finché non avrete ottenuto un composto omogeneo e liscio (1). Rompete le uova, sbattetele leggermente con una forchetta e unitele al vostro composto lavorando con le fruste a velocità bassa (2). A questo punto non vi resta che unire la farina poco alla volta, senza smettere di lavorare con una frusta a mano, fino a quando il vostro composto non risulterà cremoso, omogeneo e senza grumi (3).

Trasferitelo in un sac à poche (4), imburrate leggermente uno stampo da crostata da 24 cm di diametro e con movimenti circolari formate la vostra base di frolla disegnando una spirale (5). Ripetete l'operazione formando anche i bordi laterali. Riponete la vostra base di frolla in frigo per 30 minuti. Nel frattempo pulite i lamponi e teneteli da parte; in una ciotola unite la ricotta e lo zucchero e mescolate fino ad ottenere un composto cremoso (6).

Riprendete la vostra frolla che nel frattempo si sarà leggermente indurita: farcite con la crema di ricotta livellandola con una spatola per dolci (7) e ricoprite la superficie con i lamponi (8). Cuocete in forno preriscaldato per 40 minuti a 180 °C: quando la frolla sarà ben dorata, tirate via la crostata e fatela raffreddare per 10 minuti prima di servirla (9).

Consigli

A differenza della frolla classica, per preparare la frolla montata utilizzate del burro ammorbidito a temperatura ambiente e non freddo di frigorifero. Nel caso in cui abbiate fretta, potete metterlo in forno a microonde per qualche secondo, quindi lavorarlo a pomata.

Per ottenere una frolla ancora più friabile, il consiglio è di utilizzare lo zucchero a velo al posto di quello semolato; in questo modo renderemo ancora più spumoso il burro montato.

Setacciate sia lo zucchero a velo sia la farina, in modo da evitare la formazione di grumi; versate a filo le uova e poco alla volta: aggiungerle tutte insieme slegherebbe l'impasto.

A piacere, potete aromatizzare la frolla montata anche con un pizzico di vaniglia in polvere o di cannella; potete anche sostituire la scorza di limone con quella d'arancia (utilizzate sempre degli agrumi biologici e non trattati chimicamente).

Potete sostituire i lamponi freschi con altra frutta a piacere o una confettura fatta in casa; in alternativa alla farcia a base di ricotta, potete preparare una delicata crema al limone, perfetta per questa ricetta.

Al posto della crostata, potete realizzare anche dei biscottini friabili e fragranti, da inzuppare nel caffè o da servire insieme a una tazza di buon tè.

Conservazione

La crostata con frolla montata può essere conservata in frigorifero, chiusa in un apposito contenitore ermetico, per 2-3 giorni; la frolla montata non cotta può essere conservata per 1 giorno, sempre in frigo, coperta con un foglio di pellicola trasparente. Può essere anche surgelata per circa 1 mese; una volta scongelata, lavoratela con le fruste per qualche minuto prima di utilizzarla.