ingredienti
  • Cotechino 1 kg • 450 kcal
  • Carota 1 • 21 kcal
  • Cipolla bianca 1 • 661 kcal
  • Sedano 1 costa • 21 kcal
  • Pancetta 40 gr • 661 kcal
  • Lenticchie 400 gr • 92 kcal
  • Brodo vegetale 1 litro • 43 kcal
  • Alloro 1 foglia
  • Olio extravergine di oliva 3 cucchiai • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 286 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il cotechino con le lenticchie è una pietanza che non può mancare sulla tavolta natalizia, un piatto della tradizione che si preparare solitamente per il cenone di Capodanno: secondo l'usanza, mangiare una fetta di cotechino con le lenticchie, sarebbe di buon auspicio per il nuovo anno. Le lenticchie, infatti, con la loro forma tonda ricordano le monete, simbolo di ricchezza, mentre il cotechino è un cibo grasso che in passato era considerato simbolo di opulenza.

Il cotechino è composto da un ripieno di cotenna, carne non di prima scelta e grasso con l'aggiunta di sale e spezie, inserito all'interno di un budello. L'ideale sarebbe acquistarne uno artigianale, genuino e senza conservanti, in alternativa potete sceglierne uno precotto di qualità, magari un cotechino modenese, e prepararlo seguendo la procedura e i tempi di cottura. Seguiamo allora i passaggi per preparare alla perfezione sia il cotechino che le lenticchie, per poi servirli in tavola ben caldi.

Come preparare cotechino e lenticchie

Mettete le lenticchie in una ciotola grande, ricopritele con acqua fredda (1) e lasciatele in ammollo per almeno 2 ore, o seguendo le indicazioni riportate sulla confezione, e cambiate l'acqua in paio di volte. Nel frattempo preparate il cotechino: adagiatelo in pentola coperto con acqua fredda e fate cuocere per circa 90 minuti da quando l'acqua comincia a bollire: se utilizzate il cotechino precotto seguite i tempi di cottura riportati sulla confezione. Terminata la cottura estratelo dall'acqua con una pinza facendo attenzione a non farlo scivolare: la parte esterna sarà infatti scivolosa. Eliminate la pelle (2) e tagliatelo a fette di 2 cm. circa. Ora scolate le lenticchie e sciacquatele sotto acqua corrente.(3)

Fate soffriggere in un tegame la cipolla, il sedano e la carota tritati,(4) aggiungete poi la pancetta stesa tagliata a dadini piccoli e fate rosolare. Unite ora le lenticchie (5), fate tostare per qualche minuto, e coprite poi con il brodo caldo. Aggiungete l'alloro e fate cuocere per almeno un'ora, aggiungendo, nel caso, altro brodo. Quasi a fine cottura aggiungete sale e pepe. Servite il cotechino tagliato a fette sulle lenticchie e portate in tavola ben caldo.(6)

Consigli

Salate sempre le lenticchie a fine cottura per evitare che restino dure. Riguardo al cotechino, invece, è importante non prolungarne la cottura più del dovuto: rischierebbe infatti di indurirsi.

Al posto della cipolla potete utilizzare lo scalogno e, chi desidera, potrà aggiungere alle lenticchie un po' di salsa o di concentrato di pomodoro.

Se volete potete servire il cotechino anche con un contorno diverso, è infatti ottimo se abbinato al purè di patate.

Se avete poco tempo potete preparare le lenticchie e il cotechino in anticipo e riscaldare la pietanza prima di servirla: se le lenticchie dovessero seccarsi aggiungete qualche mestolo di brodo.

Al posto del cotechino potete utilizzare lo zampone: il ripieno è lo stesso, solo che il cotechino viene insaccato nel budello del maiale mentre, lo zampone, nella zampa privata dell'osso.

Per chi ama le ricette originali il cotechino in crosta è un'ottima alternativa per il cenone di Fine Anno. Un secondo piatto gustoso e davvero irresistibile.

Come conservare cotechino e lenticchie

Potete conservare il cotechino e le lenticchie in frigo per 3 giorni al massimo all'interno di un contenitore ermetico. Prima di riscaldarlo aggiungete un po' di brodo per ammorbidirlo.