Se in questi giorni la serenità sembra essere un miraggio e il sonno un lontano ricordo, niente paura. Con la giusta alimentazione è possibile combattere lo stress, i disturbi del sonno e sentirsi più sereni. A dirlo è Assolatte, che in una nota, ha suggerito le sostanze indispensabili per il benessere psicologico e gli alimenti attraverso i quali assumerle.

Se finora mangiare bene è stata una scelta, in questi giorni delicati, in cui tutte le nostre abitudini sono state sconvolte, appare assolutamente necessario prestare la massima attenzione agli alimenti che assumiamo. Preparate carta e penna per la prossima lista della spesa.

Gli effetti dell’ora legale sul nostro organismo

L’imminente cambio di orario, stabilito nella notte tra il 28 e il 29 marzo, ci ruberà circa sessanta minuti di sonno. Questo appuntamento annuale provoca, già in tempi normali, una serie di conseguenze negative sul nostro bioritmo. Molto comuni sono, infatti, fenomeni come l’aumento dei livelli di stress, i disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione, affaticamento, mal di testa e irritabilità.

Quest’anno sarà sicuramente più difficile mantenere bassi i livelli di stress, a causa della reclusione forzata che stiamo vivendo per il Covid-19, che ha totalmente alterato le nostre abitudini di vita. Ecco perché è preferibile evitare il consumo di alimenti eccitanti o ricchi di zuccheri, per favorire un’alimentazione più sana e bilanciata.

1. Patate, formaggio e cioccolato per conciliare il sonno

Cioccolato–fondente
in foto: Cioccolato–fondente

Per ovviare alla mancanza di sonno, Assolatte suggerisce di assumere almeno 250 milligrammi al giorno di triptofano, un amminoacido conciliatore del sonno, in grado di attivare la serotonina, il neurotrasmettitore della calma e della felicità. Non potendo essere sintetizzato dal nostro organismo, il triptofano deve essere introdotto attraverso l’alimentazione. Reperirlo è molto semplice, dal momento che è presente negli alimenti che consumiamo più spesso come: patate, formaggi freschi e stagionati, cioccolato fondente, cereali, pesce azzurro, radicchio e banane.

Per combattere l'insonnia da stress, invece, è necessario assumere il calcio, elemento in grado di attenuare il nervosismo, facilitando di conseguenza anche il riposo. Sono sufficienti 2 o 3 porzioni al giorno di latte o yogurt, unite al consumo settimanale di formaggi, freschi o stagionati, pesce azzurro, crostacei, molluschi, rucola e mandorle.

2. Yogurt e frutta secca per ritrovare la calma

Per la calma e il relax è indispensabile assumere acido glutammico, neurotrasmettitore in grado di contrastare il nervosismo, scacciare stress e ansia, diventando un ottimo alleato del sonno. Ne sono buone fonti i cibi sottoposti a fermentazione come lo yogurt e il kefir, alimenti ricchi anche di probiotici.

Anche la frutta secca come noci, mandorle e nocciole ne è ricca, ma è importante consumarla con moderazione, considerato il suo apporto calorico. Via libera anche a uova, carni, formaggi e legumi.

Attenzione però all’acido glutammico artificiale, elemento molto dannoso per il nostro organismo, che viene utilizzato dall’industria alimentare come esaltatore di sapidità, per insaporire cibi pronti, sotto forma di glutammato di sodio.

3. Parmigiano, Grana e Pecorino per ritrovare la gioia di vivere

A riattivare il buonumore ci pensa la vitamina B12, molto utile anche per l’aumento delle nostre difese immunitarie. Ne sono ricchi alimenti come pesce, crostacei, carne, broccoli e prodotti caseari. Per ritrovare la gioia di vivere, anche se siamo nel bel mezzo di una Pandemia, abbiamo bisogno della tirosina, amminoacido presente nei formaggi stagionati, come Parmigiano Reggiano, Grana Padano e Pecorino, ma anche nelle proteine della soia, nella carne, nel pesce e nelle uova.