Le vacanze sono un lontano ricordo, avete ripreso i frenetici ritmi della città e vi sentite un po' sotto tono? Fate più fatica del solito a iniziare la giornata e il rumore della sveglia proprio non lo sopportate più? La cattiva notizia è che ahimè l'autunno può fare questi scherzi, quella buona è che con l'aiuto di qualche alimento potete ritrovare la carica e le energie. Con l'arrivo dell'autunno infatti capita di sentirsi affaticati, stanchi e anche un po' stressati: il cambio di stagione non porta solo le prime giornate fredde, ma anche un po' di cattivo umore. Come combattere tutto questo? Con delle buone abitudini e otto cibi da tenere sempre a portata di pentola, potete combattere la stanchezza autunnale: vediamo quali sono.

1. Riso e pasta integrale

Tutti sappiamo che i carboidrati sono tra le prime e più importanti fonti di energia e, soprattutto nei periodi in cui la stanchezza si fa sentire di più, è importante consumarli con regolarità, meglio se a pranzo e possibilmente integrali. In questo modo, senza rinunciare a un buon piatto di pasta, magari con un condimento a base di verdure di stagione, avremo la giusta dose di energia, a lento rilascio.

2. Zucca e semi di zucca

Hummus di zucca

Simbolo della stagione autunnale, la zucca è ricca di vitamina C, antiossidanti e beta carotene, senza dimenticare il fatto che è buona cucinata praticamente in ogni modo. Nei giorni autunnali, magari anche un po' uggiosi, una zuppa o un risotto alla zucca può aiutarci a ritrovare il giusto equilibrio per affrontare e combattere al meglio la stanchezza da cambio di stagione, grazie anche alla presenza di zinco e acidi grassi. Eccezionali anche i semi, snack salutari e incredibilmente energetici.

3. Avena

Cereale forse poco conosciuto e apprezzato, ma che non dovrebbe mancare mai nella nostra alimentazione, specialmente nei momenti di maggior affaticamento o stress. Ricca di fibre e vitamina B1, l'avena può aiutarci ad affrontare l'autunno, stimola la concentrazione e può essere protagonista di piatti dolci o salati, dalla colazione alle insalate.

4. Frutta secca

come sostituire proteine animali

Intuibile ma non scontato: la frutta secca può davvero aiutarci ad affrontare le giornate autunnali, dandoci energia e rimettendoci in forma. Consumata regolarmente ma in quantità moderate, così da non eccedere con l'apporto calorico, noci, anacardi e mandorle possono diventare le vostre più fidate alleate per combattere la stanchezza e lo stress.

5. Cioccolato fondente

Non è solo la migliore amica dei golosi, la cioccolata fondente è il più classico rimedio contro stanchezza improvvisa o tristezza da giornate piovose. Aumenta i livelli di serotonina (l'ormone della felicità, vi dice qualcosa?) e ci aiuta a combattere fatica e stress. Se ne siete ghiotti, ora avete anche una scusa salutare per averla sempre a portata di mano.

6. Frutta di stagione: uva, kiwi e arance

No, non ce ne siamo dimenticati e non dovreste farlo neppure voi: consumare frutta e verdura di stagione è certamente un consiglio valido per tutto l'anno ma, nel periodo autunnale, può davvero aiutarci ad affrontare i primi freddi, lo stress e la stanchezza. Via allora a uva (riduce il cortisolo, anche detto ormone dello stress e rafforza le difese immunitarie), kiwi e arance, ricche di vitamina C e sali minerali. Centrifugati, spremute o macedonie: avete solo l'imbarazzo della scelta.

7. Alghe

Spesso pensiamo che le alghe siano lontane anni luce dalla nostra tradizione culinaria, sottovalutandone ahimè le grandi proprietà nutritive e benefiche. Ricche di sali minerali, vitamine e proteine, le alghe possono contribuire a rafforzare il nostro sistema immunitario, riattivano il metabolismo e ci aiutano non solo a tenerci in forma, ma anche a ritrovare concentrazione ed energie. Perfette per il periodo autunnale quando "abbiamo le pile un po' scariche", le alghe possono essere assunte sotto forma di tisana, compresse o utilizzate per insaporire i nostri piatti.

8. Salmone

Dopo una lunga e faticosa giornata di lavoro, se vi sentite stanchi e non avete grande voglia di mettervi ai fornelli, ricaricate le energie e rimettervi in forma senza rinunciare al gusto, con un bel trancio di salmone, in padella o alla griglia: fonte di omega 3 e grassi "buoni", rincuorerà il palato e la mente.