ingredienti
  • Farina tipo 00 1 kg • 750 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 200 ml • 29 kcal
  • Vino bianco secco 300 gr
  • Olio di semi d'arachide q.b. per friggere • 690 kcal
  • Miele q.b. • 304 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le cartellate, chiamate anche carteddate, sono un dolce natalizio tipico della tradizione pugliese: deliziose rose di pasta arabescata, aromatiche e gustose, ricoperte solitamente con vin cotto o miele. Si tratta di un dolce molto antico, la cui preparazione varia da famiglia a famiglia, con piccole modifiche. Nella nostra ricetta le abbiamo preparate con farina, vino bianco e olio extravergine d'oliva, fritte in olio di semi e ricoperte con il miele. Ma ecco come preparare delle squisite cartellate pugliesi friabili e croccanti.

Come preparano le cartellate pugliesi

Setacciate la farina a fontana su un piano da lavoro, versate al centro l'olio, mescolandolo con le dita. Aggiungete man mano il vino, e impastate fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo (1). Dividete l'impasto in pezzi e stendeteli sottilmente con l'aiuto della nonna papera o del matterello: la sfoglia dovrà essere spessa 2 mm. Con la rotella smerlata ricavate strisce larghe 4 cm e lunghe circa 40 cm (2). Piegate ciascuna striscia a metà per la sua lunghezza: partite da un'estremità e pizzicate la pasta ogni 3 cm, per formare delle piccole tasche. A questo punto arrotolate la striscia su se stessa (3).

Procedete fino a formare tutte le cartellate, adagiandole man mano su una spianatoia (4). Friggetele in abbondante olio ben caldo (5), fino a farle dorare. Mettetele su un piatto con carta assorbente, casì da eliminare l'olio in eccesso. Scaldate il miele in una pentola e aggiungete, poco per volta le cartellate, fino a ricoprire tutto il miele. Scolatele e disponetele su un piatto, cospargetele di confetti colorati e fatele raffreddare (6).

Consigli

Aggiungete il vino poco alla volta, in base a quanto ne richiede l'impasto, altrimenti l'impasto potrebbe risultare troppo molle. Il segreto per ottenere delle cartellate perfette sta nella lavorazione e nella sfoglia che deve essere sottilissima.

La preparazione delle cartellate pugliesi richiede una certa manualità, per questo i tempi di preparazione possono variare, ma seguendo le indicazione di preparazione non sarà difficile.

Potete aromatizzare l'impasto con la cannella o altre spezie.

Se volete gustare le cartellate pugliesi belle croccanti, aggiungete il miele poco prima di servirle.

Potete sostituire i confettini colorati con pinoli, gherigli di noci o nocciole.

In alternativa potete passare le cartellate nel vincotto d'uva o di fichi: saranno più aromatiche.

Conservazione

Le cartellate pugliesi possono essere servite anche il giorno dopo, e si conservano perfettamente per un paio di settimane in un contenitore chiuso ermeticamente. Immergetele però nel miele solo quando volete gustarle.