ingredienti
  • Cardi 1 kg
  • Farina 00 250g • 43 kcal
  • Lievito in polvere istantaneo per salato 1 bustina
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 29 kcal
  • Acqua tiepida 400ml
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I cardi alla palermitana sono uno sfizioso antipasto molto facile da preparare. Ortaggi poco conosciuti, i cardi in realtà sono ricchi di vitamine e sali minerali e appartengono alla famiglia dei carciofi anche se da questi si distinguono per un gusto più aspro che spesso li rende difficili da cucinare. Direttamente dalla tradizione culinaria siciliana però, incontriamo questa ricetta facilissima in cui i cardi vengono bolliti e poi fritti avvolti da una croccante pastella. Avete voglia di un antipasto sfizioso o di un finger food a base di verdure per un aperitivo tra amici? I cardi alla palermitana sono quello che fa per voi, seguite la ricetta!

Come preparare i cardi alla palermitana

Pulite i cardi eliminando le foglie esterne più dure e passate i gambi sotto acqua fredda corrente (1). In una pentola versate l'acqua, salatela leggermente e portate ad ebollizione (2). Unite i cardi puliti e cuocete per circa 50 minuti. I cardi saranno pronti quando riuscirete senza sforzo a forarli con una forchetta. Scolateli e tagliateli a tocchetti (3).

Versate in una terrina la farina setacciata insieme al lievito istantaneo per preparazioni salate. Unite un pizzico di sale e pepe e iniziate a versare l'acqua tiepida a filo mescolando con una frusta. La vostra pastella dovrà risultare senza grumi e densa al punto giusto (4). Versate l'olio di semi per friggere in un tegame dai bordi alti e portate a temperatura. Passate i cardi nella pastella e versateli nell'olio caldo (5). Cuocete per 3/4 minuti girandoli delicatamente con una schiumarola (6). Appena saranno ben dorati, scolateli e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente così da eliminare l'olio in eccesso. Servite i vostri cardi alla palermitana tiepidi con un pizzico di sale.

Consigli

Conservate l'acqua in cui avete bollito i cardi e filtratela: i suoi effetti benefici e drenanti ne fanno unìottima base per tisane e decotti.

In questa ricetta abbiamo utilizzato 250g di farina e 400ml circa di acqua: le proporzioni possono variare in base alla consistenza della pastella che volete ottenere.