ingredienti
  • Panna fresca 500 ml • 750 kcal
  • Mascarpone 500 g • 460 kcal
  • Latte condensato 1 tubetto • 321 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La Camy cream è una crema semplice usata per farcire dolci e torte, in particolare cupcake, tiramisù e basi di pasticceria e si realizza con panna da montare fresca, mascarpone e latte condensato senza cottura. Chi vuole può fare delle modifiche, magari sostituire un ingrediente con uno un po' più leggero, ma sappiate che la Camy cream cucinata in questo modo è imbattibile.  Si tratta di una ricetta facile e veloce da preparare la cui bontà è indiscutibile.

Come preparare la camy cream

Mettete la panna fredda in un contenitore (1), che avrete lasciato in frigorifero insieme alle fruste (2). Iniziate a montare la panna e fermatevi quando la sua consistenza sarà né troppo solida né troppo liquida (3).

Aggiungete metà dose di mascarpone con una paletta pieghevole per facilitare il lavoro (4). Mettete a filo anche il latte condensato (5) e terminate con il restante mascarpone (6). Montate finché tutto non risulterà compatto. La Camy Cream sarà pronta dopo circa cinque minuti.

Consigli

Utilizzate fruste elettriche e contenitore solo dopo averli lasciati in frigorifero a freddare anche con gli ingredienti che userete, quindi panna, latte condensato e mascarpone.

Esistono diverse scuole di pensiero per la preparazione della Camy cream: potrete dare la precedenza al mascarpone e, a parte, montare la panna per poi unire i due composti, oppure mettere tutto insieme da subito. Scegliete voi l'ordine da seguire.

Varianti

La Camy Cream possiede tante varianti ma quella al cioccolato è sicuramente la più golosa.

Tante le alternative per preparare la crema. La camy cream al cioccolato (si può scegliere anche di usare il cacao o la nutella) è sicuramente la variante più golosa. Dal sapore intenso la camy cream al caffè, buona anche la versione senza latte condensato o con la ricotta al posto del mascarpone.

Conservazione

La Camy cream si conserva fino a quattro giorni in frigorifero, purché sigillata in un contenitore ermetico per alimenti.