ricetta

Brodetto marchigiano: la ricetta della zuppa di pesce a base di cozze e seppie

Preparazione: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Rossella Croce
29
Immagine
ingredienti
Seppie
200g
Calamari
200g
Gallinella
150g
Nasello
150g
Coda di rospo
150g
Triglie
150g
Scampi
200g
Canocchie
200g
sogliole
200g
Gamberi
200g
Olio
q.b
Cipolla
1
Pomodori pelati
120g
Pane
8 fette
Cozze
200 g

Il brodetto alla marchigiana è un piatto a base di pesce tipico delle Marche, e in particolare della città di Fano. Un piatto povero ma ricco di sapore, come tutte le ricette che profumano di tradizione. Preparare questo brodetto è davvero semplice, basta un pizzico di manualità e qualche trucco per non sbagliare. Unite al vostro brodetto delle fette di pane tostate che aggiungono la giusta croccantezza e assorbono il sughetto. Se volete stupire i vostri ospiti per una cena tra amici, non perdete questa ricetta al profumo di mare!

Come preparare il brodetto marchigiano

Pulite bene tutti i pesci, squamateli e togliete le lische, private i crostacei del guscio. Fate appassire la cipolla in un tegame capiente con olio Evo. Quando la cipolla si sarà dorata sfumate con dell'aceto di vino e quando l'aceto sarà evaporato aggiungete i pomodori pelati e il peperoncino. Fate cuocere a fuoco basso fino a che il sugo avrà iniziato a ritirarsi 1. A questo punto potrete iniziare ad unire i pesci partendo da quelli con la carne più dura: per primi le seppie e i calamari che farete cuocere per 5 minuti aggiungendo dell'acqua tiepida. Trascorso questo tempo aggiungete la gallinella, il nasello e la coda di rospo 2. Fate passare qualche minuto e unite le triglie, gli scampi, le cozze e le canocchie. In ultimo le sogliole e i gamberi. Cuocete per 1o minuti 3 e aggiustate di sale e pepe. Tostate delle fette di pane e servite il vostro brodetto caldo.

Varianti

Potete aggiungere al vostro brodetto anche le vongole: fatele aprire in due padelle diverse e unitele, aperte, alla fine, dopo i gamberi.

Curiosità

L'origine di questo piatto povero è attribuita ai pescatori che utilizzavano questa ricetta per cucinare i pesci esteticamente non perfetti che non potevano vendere ai banchi dei mercati. Questa origine spiega anche la varietà dei pesci utilizzabili, che dipendevano effettivamente dal pescato del giorno.

29
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
29