ingredienti
  • Farina tipo 00 200 g • 750 kcal
  • Uova 1 • 79 kcal
  • Cioccolato bianco 100 g • 532 kcal
  • Zucchero di canna 60 g • 380 kcal
  • Zucchero semolato 60 g
  • Frutta candita 30 g • 250 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1/2 bustina • 600 kcal
  • Burro 100 g • 43 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I blondies sono dei dolcetti americani di forma quadrata, bassi e dal colore marrone che ricordano i brownies. A differenza di questi, i blondies, creati da Gordon Ramsay, sono preparati con cioccolato bianco, che sostituisce quello fondente, a cui si uniscono i mirtilli essiccati o la frutta candita.

Come preparare i blondies

Mettete il burro morbido in una ciotola (1) con lo zucchero di canna e quello semolato (2). Aggiungete la frutta candita (3).

Aggiungete l'uovo e iniziate a mescolare (4). Una volta che gli ingredienti saranno amalgamati mettete la farina setacciata e il lievito nella ciotola (5). Intanto sciogliete a bagnomaria o al microonde il cioccolato bianco (6).

Versate quest'ultimo con gli altri ingredienti (7) e lavorate fino a ottenere un impasto liscio e senza grumi (8). Prendete una teglia e rivestitela con carta forno (9).

Travasate il composto e rendetelo omogeneo con una spatola (10). Infornate a 180° per 40 minuti (11) e fate freddare. Tagliate con un coltello la torta in piccoli quadrotti (12). Servite i blondies con una tazza di tè o di cioccolata calda.

Consigli

Spesso definiti "cugini chiari dei brownies", i blondies sono caratteristici anche per essere morbidi e umidi proprio come quelli scuri. Questi dolci rimangono, quindi, molto delicati ma molto più dolci degli altri. Ricordate, inoltre, di tagliare la torta solo quando è tiepida in modo da poter procedere con un taglio netto.

Varianti

I blondies sono deliziosi se farciti con noci o nocciole tostate al posto della frutta candita. Potete decidere di aggiungere gli ingredienti che più vi piacciono come pistacchi o mandorle tritate. Se non amate i dolci troppo zuccherini abolite quello di canna e tenete solo il semolato. Altrimenti sostituite i due con del miele di acacia o millefiori (l'ideale è che non sia aromatizzato ma abbastanza dolce da ovviare alla mancanza di zucchero).

Conservazione

I blondies si conservano in una scatola di latta o sotto una campana di vetro per 5 giorni. Potete anche congelarli una volta cotti e ben freddi.