Con l'arrivo della primavera li vediamo comparire sui banchi dei supermercati: parliamo degli agretti, noti anche come barba di frate (per la loro caratteristica forma), senape dei monaci, riscolo o roscano. Poveri di calorie, ricchi di fibre, vitamine e sali minerali, gli agretti si riconoscono per una consistenza filiforme e un sapore acre, leggermente acidulo. Protagonisti di ricette più o meno tradizionali, gli agretti son0 gli esemplari giovani della Salsola soda, una piante erbacea originaria del Nord Africa, ormai diffusasi in tutto il bacino del Mediterraneo: simili alla più conosciuta erba cipollina, gli agretti possono essere gustati crudi (dopo averli puliti con attenzione), semplicemente bolliti per un contorno leggero o in ricette sfiziose, come queste 3 che vi proponiamo qui.

Come cucinare e abbinare gli agretti

Anche se poco conosciuti, gli agretti si prestano a molte preparazioni diverse in cucina. Se volete idee semplici provate a bollirli per 4-5 minuti: per mantenere il colore verde brillante dei vostri agretti, preparate una ciotola con acqua fredda e ghiaccio e immergeteli subito dopo averli scolati; potete poi condirli semplicemente con olio extravergine d'oliva, sale, menta, limone o aceto (di mele, se preferite un sapore delicato); in alternativa, potete anche cuocerli a vapore, più o meno per 15 minuti, e usarli come base per un'insalata più ricca in cui aggiungere uova sode, olive, pomodori, ma anche striscioline di petto di pollo cotte alla piastra o gli ingredienti che amate di più. Gli agretti si possono cuocere anche direttamente in padella, per esempio saltandoli con uno spicchio d'aglio e sfumandoli con della birra o del vino bianco, oppure stufandoli con un po' di brodo vegetale. Come dicevamo, chi preferisce, poi, potrà gustare gli agretti anche crudi, dopo averli lavati con molta attenzione: in questo caso sempre meglio optare per una produzione biologica.

Ma come abbinare gli agretti? Grazie al loro sapore pungente, si sposano benissimo con alimenti delicati e con un lieve retrogusto dolce: perfetti con pesci come il salmone, o i crostacei come i gamberi, ma anche le carni come il maiale, che riesce a bilanciare il sapore deciso degli agretti; per quanto riguarda i formaggi è ideale la ricotta fresca, ma anche prodotti come stracchino, squacquerone, crescenza. E le verdure? Provateli con i peperoni, per un bel contrasto agrodolce, con taccole e piselli se volete esaltare la loro nota terrosa, con le patate se invece volete mettere in risalto la loro parte amara.

Se non avete idee su come cucinarli e cercate qualche proposta sfiziosa, niente paura: ecco tre ricette con gli agretti semplici e golose da sperimentare a casa.

1. Nidi di agretti con uova

nidi di agretti con uova

A metà tra un contorno, un secondo o un antipasto sfizioso e decisamente scenografico, i nidi di agretti con uova sono un piatto invitante e genuino, molto semplice da preparare. Gli agretti, leggermente scottati, diventano dei deliziosi nidi su cui adagiare e servire uova con cuore filante, parmigiano e prosciutto cotto: un connubio tradizionale che in questa ricetta abbiamo voluto rivisitare per stupire i nostri commensali: il sapore e la consistenza delle uova infatti si abbinano perfettamente al gusto acre e deciso degli agretti. Un'ottima idea se in cucina vi piace sperimentare e portare in tavola piatti sfiziosi in cui gli agretti danno il meglio di se.

2. Agretti al limone

Molto spesso in cucina le ricette più semplici sono anche le migliori e gli agretti al limone ne sono la prova inconfutabile. Un contorno genuino e profumato, in cui il sapore degli agretti viene esaltato con una semplice emulsione di limone, pepe e aglio, un piatto perfetto per accompagnare un secondo di carne o di pesce, portando così in tavola una pietanza equilibrata e genuina. Ricchi di sali minerali e fibre, gli agretti sono facilmente digeribili e incredibilmente depurativi: quello che fa al caso vostro se seguite un'alimentazione sana ed equilibrata, magari a base di prodotti di stagione.

3. Frittata di agretti

Un secondo rustico, gustoso e semplicissimo da preparare, la frittata di agretti è perfetta per una cena leggera all'insegna dei profumi e dei sapori della primavera. Il retrogusto leggermente acidulo degli agretti, che in questa ricetta vengono solo leggermente scottati per eliminarne il sapore terroso, rende questa versione della classica frittata particolarmente gustosa, ottima se avete poco tempo in cucina ma non per questo volete rinunciare a un piatto genuino. Ideale anche con l'aggiunta di scamorza o mozzarella, per una frittata più cremosa e soffice.